Ecografia che visualizza “poco”

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 22/03/2021 Aggiornato il 22/03/2021

Effettuare troppo precocemente l'ecografia di controllo, significa esporsi alla delusione di non riuscire ad avere informazioni sull'andamento della gravidanza. meglio dunque aspettare di effettuare l'esame quando vi è la sicurezza che potrà offrire certezze.

Una domanda di: Cristina
Sono Cristina sono a 8+0. 4 settimane fa sono
andata al pronto soccorso perché sugli slip ho trovato sangue, mi hanno
fatto l’ecografia transvaginale ma non si vedeva niente solo il corpo luteo. A 6
settimane mi hanno ricontrollata ma si vedeva solo la camera gestazionale ed
era perfetta. A 7 settimane ho fatto il successivo controllo: si è
vista la camera gestazionale dopo un po’ e neanche in maniera fissa si è
visto il sacco vitellino e un puntino di 1.5 mm. Ripeto non un’immagine
però. Tra qualche giorno mi vuole rivedere. Io ho i sintomi classici di
gravidanza.. non ho perdite né tanto meno dolori. Ci sono buone probabilità
che tutto vada a buon fine? Tra un’eco ed un’altra mi hanno spaventata
parlandomi di uovo chiaro. Ma se un puntino piccolino l’abbiamo visto, è
possibile che si riassorba o non cresca? Mi scusi per la lunghezza. La
ringrazio in anticipo.
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora, quanto lei mi riferisce è tipico delle prime settimane
di gravidanza nelle quali non sempre è possibile visualizzare precocemente
sacco vitellino ed embrione con attività cardiaca in quanto l’unico dato
certo è l’inizio della mestruazione e non è possibile sempre sapere con sicurezza quando è avvenuta l’ovulazione e, di conseguenza, quando si è verificato il concepimento. Basta infatti una differenza di 7/10 giorni sulla data dell’ovulazione che potrebbe essere
avvenuta il 21º, 22º giorno del ciclo per rendere l’ecografia non in grado di
evidenziare un prodotto del concepimento che, dal punto di vista gestazionale,
è più piccolo di quanto noi ci possiamo attendere. Solo i controlli mirati nel
tempo possono definire il buon andamento della gravidanza oppure un suo
fallimento. Sperando di esserle stato utile e augurandole di avere buone
notizie la saluto con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fimosi dei maschietti: agire con cautela e cognizione di causa è d’obbligo!

04/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

Paradossalmente può essere la manovra che a volte si esegue per favorire lo scorrimento del prepuzio sopra il glande a ostacolare la risoluzione spontanea della fimosi, quindi a peggiorarla.  »

Menarca a 10 anni: è preoccupante?

03/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La prima mestruazione a 10 anni non è un fenomeno significativo dal punto di vista medico, mentre lo è il sovrappeso che probabilmente ne ha favorito la comparsa.   »

In ansia per quello che non mangerà alla scuola materna

31/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

All'asilo i bambini tendono ad accettare di buon grado pietanze che a casa respingono, per imitare i coetanei. L'ingresso in comunità sotto il profilo dell'alimentazione è spesso provvidenziale.   »

Fai la tua domanda agli specialisti