Ecografia: cosa significa “inizio di battito”?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 01/07/2020 Aggiornato il 01/07/2020

Prima dell'ottava settimana di gravidanza può essere impossibile individuare con chiarezza il battito del cuoricino, anche se la gravidanza procede nel migliore dei modi.

Una domanda di: Cinzia
Sono incinta ma non so di quante settimane. Ultimo ciclo 1 maggio. Ho avuto due rapporti, uno il 24 maggio e uno l’1 giugno. Sono stata dal ginecologo e ha detto che c’era un’inizio di battito (che non capisco molto bene cosa significhi). Ho già appuntamento per la prossima ecografia, ma non so di quante settimane io sia e di conseguenza se va bene questo “inizio di battito” o se si doveva sentire bene.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora, secondo il calendario ostetrico, che si basa sulla data di inizio dell’ultima mestruazione, lei ha effettuato l’ecografia quando si trovava in 8 settimane + 5 giorni, quindi nella nona settimana di gravidanza. Se la settimana di gravidanza fosse effettivamente questa il battito (del cuore del bambino) dovrebbe essere evidente. Questo varrebbe però se il concepimento fosse avvenuto, come di norma avviene, circa 14 giorni dopo la data di inizio dell’ultima mestruazione. Da quanto lei riferisce si presume invece che il concepimento risalga al 24 maggio o addirittura, anche se è più improbabile, al 1° giugno (non ha avuto altri rapporti prima di queste date quindi una delle due, anche se è più facile la prima, è certa) per cui è evidente che la gravidanza è iniziata più tardi rispetto al calcolo ostetrico. Questo significa che solo in linea teorica lei è in ottava settimana, quando il cuoricino deve vedersi bene, mentre in realtà probabilmente è ancora nella settima. Al prossimo controllo il cuoricino si evidenzierà nitidamente e il ginecologo potrà ridatare la gravidanza con precisione. “Inizio di battito” è un buon segno: significa che non è ancora
chiarissimo però, anche se in modo poco accentuato, il cuoricino si riesce a individuare. Mi tenga aggiornato, se lo desidera. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti