Embrione più piccolo dell’atteso dopo la PMA: proseguirà la gravidanza?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 05/04/2023 Aggiornato il 05/04/2023

A volte un ritardo di crescita dell'embrione, rispetto alle effettive settimane di gravidanza, può non essere un segnale incoraggiante. Sarà, comunque, il passare del tempo a permettere di comprendere se la gravidanza evolverà come sperato.

Una domanda di: Federica
Ho 33 anni e sono alla mia prima gravidanza da PMA arrivata dopo quasi 3 anni di tentativi. L’inizio della gravidanza era andato molto bene con beta che crescevano regolarmente. Dopo 14 giorni però le beta hanno iniziato a crescere meno regolari. La dottoressa sospettava si trattasse di una extra uterina ma dopo l’ecografia abbiamo visto l’embrione in utero, la camera gestazionale e il battito regolare. La ginecologa mi ha comunque detto di restare con i piedi per terra perché quelle beta non le piacevano. Ieri abbiamo fatto un’altra eco (sarei a 7+3) e si è visto l’embrione di 7mm con battito regolare solo che la camera è, secondo la dottoressa, troppo piccola (15mm). La gine mi ha detto di continuare la terapia (prontogest e progynova) e che possiamo solo attendere e sperare perché in genere queste gravidanze non vanno bene e si interrompono. Lei cosa ne pensa? Ho letto anche che una camera così piccola può dipendere anche da malformazioni cromosomiche. Il piccolo è, secondo lei, in pericolo? Grazie per l’attenzione, un caro saluto.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Buongiorno Federica, non riesco a risponderle con precisione perché non mi ha indicato la data del Pick up (24 febbraio?) e/o del Transfert dell’embrione. In effetti lei mi scrive di essere a 7+3 settimane ma i valori che mi riporta sono più compatibili con quelli di un embrione di 6 settimane, sia come dimensioni della camera gestazionale che come lunghezza dell’embrione stesso. A 7 settimane infatti la lunghezza dell’embrione è compresa tra 9 mm e 14 mm mentre la camera gestazionale è circa di 23 millimetri. Invece a 6 settimane la camera è di 16 millimetri e l’embrione di 5-8 millimetri. Presumo che per questo motivo la sua ginecologa sia rimasta perplessa davanti all’ecografia (e al dato delle beta-hCG che però non mi ha riferito). Mi stride un po’ l’espressione “restare con i piedi per terra” perché mi sembra tanto (forse persino troppo) razionale per noi donne. Avere un piccino in grembo è sempre e comunque un privilegio ed è giusto esultare di gioia anche solo per il test positivo, a prescindere dal risultato finale. Poi certamente ci auguriamo che tutto vada per il meglio…anche se noi medici in realtà lo sappiamo che la vita non è in mano nostra, per quanti sforzi facciamo. Direi quindi di essere soprattutto fiera che il suo piccolo ci sia e certa che ce la stia mettendo tutta per essere all’altezza delle aspettative di mamma e papà: siete già una squadra! Quanto alle dimensioni piccole della camera, non saprei…nel suo caso sembrano entrambi più piccoli del previsto, come se fosse stato concepito più tardivamente (ma con la PMA il concepimento è certo, molto più che in natura!). A volte questo ritardo di crescita può essere purtroppo un segnale negativo, come la sua curante le ha in parte anticipato…credo valga sempre la pena di essere speranzosi: finché c’è vita, c’è speranza! Mi tenga aggiornata se desidera, l’abbraccio a distanza.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Tosse violenta che non passa in una bimba di 4 anni: qual è la causa?

02/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Anche se di rado, una tosse secca, insistente, che nulla calma può essere dovuta al tappo di cerume: per escludere questa possibilità basta che il pediatra ispezioni accuratamente i condotti uditivi del bambino.  »

Collo dell’utero raccorciato in 25^ settimana: è possibile che torni a posto?

01/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In effetti la cervice può recuperare qualche millimetro, in assenza di contrazioni uterine, quindi non è detto che una minaccia di parto prematuro comporti con certezza la nascita del bambino molte settimane prima rispetto alla data prevista.  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti