Emicrania e altri sintomi mentre si assume la pillola

Dottoressa Elisabetta Canitano A cura di Dottoressa Elisabetta Canitano Pubblicato il 14/07/2020 Aggiornato il 14/07/2020

La comparsa di disturbi di vario tipo, tra cui il mal di testa, rende necessario sospendere immediatamente l'assunzione del contraccettivo orale.

Una domanda di: Luana
Sto male da circa 3 giorni con nausee, mal di schiena, vomito ed emicrania. Ultimamente mi sento stanca ma ho cominciato a prendere la pillola il primo giorno di ciclo (1-07-20) ed il giorno seguente si è bloccato. Ho fatto un test di gravidanza il giorno 13-07-20 ma è risultato negativo.
In attesa di risposta, distinti saluti.
Elisabetta Canitano
Elisabetta Canitano

Gentle signora,
purtroppo deve sospendere subito l’assunzione delle pillola, non perché forse è incinta, ma perché emicrania con vomito controindicano in modo assoluto l’impiego del contraccettivo orale. Poi parlerà con il suo medico ma intanto sospenda, spero che non abbia avuto rapporti completi. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta vicina all’OUI: potrebbe allontanarsi?

10/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel corso della gravidanza la placenta può spostarsi dall'orifizio uterino in quanto l'utero gradualmente si distende in lungo e in largo  »

A 9 mesi legumi sì o no?

03/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Chiara Boscaro

I legumi possono essere introdotti nell'alimentazione del bambino a partire dal sesto mese di vita, a patto che siano decorticati.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti