Escrementi di cane messi in bocca: che rischi corre il bambino?

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 01/02/2019 Aggiornato il 01/02/2019

Quando c'è un cane in casa possono accadere incidenti che riguardano l'igiene senza che per forza abbiano conseguenze significative.

Una domanda di: Federica
Questa mattina ho notato che mio figlio di 1 anno aveva qualcosa vicino alla bocca, subito sono andata a vedere cosa fosse e togliere questo qualcosa. Quando mi sono accorta purtroppo che si trattava di un pezzettino di escremento del cane (che ancora non mi spiego dove abbia potuto trovare), non sono certa che mio figlio abbia ingerito un pezzetto. Mi sono subito adoperata a lavargli bocca e mani. Ora sono abbastanza preoccupata può andare incontro a qualche rischio? La ringrazio.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Cara mamma,
probabilmente non succederà nulla in quanto il bambino vive in una cas dove c’è un cane e penso sia abituato a mettere in bocca le mani dopo aver toccato il pavimento o comunque a portare alla bocca giocattoli anche non troppo disinfettati. Nelle feci del cane certo ci sono colibacilli, ma, ripeto non è detto che creino problemi: la gastroenterite (diarrea) è quello che può succedere nel giro di 2 giorni. Meno facile parassitosi o altro. Nel caso di sintomi si rivolga al suo pediatra. Non ci sono cure preventive. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tic in una bimba di tre anni e mezzo

17/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

In presenza di tic che compaiono all'improvviso è buona regola prima di tutto effettuare alcuni specifici esami del sangue e un tampone faringeo per la ricerca dello streptococco.  »

Bimba di 18 mesi che non vuole più il latte

16/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

A svezzamento completato, il latte non è più indispensabile: come ottima alternativa c'è lo yogurt.   »

Una gravidanza dopo aver smesso l'”anello”: quanto ci vuole?

13/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisabetta Canitano

La possibilità di rimanere incinta dopo aver smesso la contraccezione ormonale varia da donna a donna: generalizzare non si può.  »

Fai la tua domanda agli specialisti