Fibroma in gravidanza

Dottoressa Elisabetta Canitano A cura di Dottoressa Elisabetta Canitano Pubblicato il 04/02/2019 Aggiornato il 04/02/2019

I fibromi intorno alla 22ma settimana di gravidanza smettono di crescere.

Una domanda di: Teresa
Salve sono alla settima settimana più sei giorni e ho un mioma che prima della gravidanza era di 2 cm adesso è già di 4.5 cm. Il mio ginecologo dice che è distante circa 2 cm dalla camera gestazionale. Poiché ho già perso due gravidanze a nove settimane come potrebbe andare? Nel frattempo prendo acido folico, aspirinetta e Progeffik ovuli. Grazie.
Elisabetta Canitano
Elisabetta Canitano

Carissima, di per sé il fibroma aumenta di pochissimo il rischio di interruzione della gravidanza, è lontano dalla camera e grosso modo a 22 settimane smetterà di crescere. Lei fa già una terapia protettiva e quindi sarei fiduciosa del buon esito della gravidanza. Auguri di cuore (mi tenga aggiornata, se lo desidera).

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Coronavirus: è pericoloso per la fertilità maschile?

30/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Mario Mancini

Non c'è alcuna evidenza scientifica a supporto dell'ipotesi che il SARS-CoV-2 causi infertilità nell'uomo: si tratta dunque di una bufala.   »

Va bene questo valore delle beta?

30/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In sesta settimana, un valore dell'ormone beta-hCG superiore a 10.000 esprime che la gravidanza è in evoluzione, quindi è un ottimo segno.   »

Bimba di tre anni che fa sempre le stesse domande

26/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

E' normale che un bambino di tre anni chieda e richieda spesso le stesse cose: le risposte che ottiene (e che ci devono sempre essere) gli servono per consolidare le sue conoscenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti