Filler e botox in gravidanza: possono fare male?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 18/05/2021 Aggiornato il 18/05/2021

Non sono disponibili dati sufficienti per poter affermare che determinati interventi estetici siano o no pericolosi per il feto. Nel dubbio, meglio evitare.

Una domanda di: Dania
Ho fatto il filler di acido ialuronico e il botox alla decima settimana di gravidanza. Ci sono dei rischi per il feto? Quali ? Sono molto preoccupata !!! Purtroppo io non sapevo che potesse essere dannoso.
La ringrazio.
Cordiali saluti.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
prima di tutto è buona (e più che nota) regola avvisare sempre di essere in gravidanza prima di affrontare qualunque trattamento estetico. Allo stesso tempo, è usale e opportuno che chi effettua interventi di medicina estetica accertarsi se ci sia una gravidanza in corso in caso di signore in età fertile. Premesso questo, non ci sono dati sufficienti per poter affermare che determinati trattamenti estetici facciano o non facciano male in gravidanza. Credo comunque che il filler con ialuronico non dovrebbe dare problemi. Per quanto riguarda l’impiego della tossina botulina credo improbabile una trasmissione al feto così massiccia da creare danno. Ritengo però che il ginecologo che la sta seguendo debba essere informato dell’intervento perché potrebbe ritenere opportuno effettuare più ecografie per valutare meglio l’accrescimento del bambino e studiare in modo più approfondito lo sviluppo degli organi che l’ecografia permette di esaminare. Mi consenta una riflessione: le modificazioni ormonali che caratterizzano la gravidanza sono assicurano un ringiovanimento naturale, non lo sapeva? Le donne incinte diventano tutte più belle (e le loro labbra più turgide!), non hanno alcun bisogno di ricorrere ad artifizi, mi creda. Per concludere, le raccomando di informarsi sempre PRIMA di intraprendere qualcosa se può essere o no dannoso per il suo bambino.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Sono incinta e non sono immune alla rosolia: è pericoloso fare il vaccino a mio figlio?

28/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

Nessuno studio ha mai evidenziato che un bimbo subito dopo essere stato vaccinato contro la rosolia possa trasmetterla. Di conseguenza, anche in gravidanza non si rischia nulla se si hanno contatti con un bambino appena vaccinato.  »

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Fai la tua domanda agli specialisti