Fitte nella zona del torace in una bimba di 5 anni

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 23/06/2020 Aggiornato il 29/06/2020

Ci sono doloretti, popolarmente detti "di crescita" che, pur essendo fastidiosi per i bambini, non rappresentano nulla di significativo sotto il profilo strettamente medico.

Una domanda di: Giorgia
Mia figlia, 5 anni e mezzo, da un po’ manifesta dolori alle ginocchia, la sera. Mi è stato detto che possono essere i dolori di crescita. Ma quello che mi preoccupa è, invece, quando mi dice che le vengono delle fitte allo sterno in punti diversi, destra, sinistra, in alto o in basso che durano secondi. Anche questi potrebbero essere riconducibili alla crescita? Non le vengono mai quando è sotto sforzo, ma sempre quando è tranquilla, che gioca, o seduta o a letto.
Vorrei avere più info o capire se è meglio farla visitare.
Grazie.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Cara mamma,
i dolori intercostali (almeno così sembra, dalla descrizione) sono legati alla distensione dei muscoli e tendini della gabbia toracica; alcune volte tale distensione schiaccia i nervi che passano tra una costola e l’altra provocando la classica fitta. Mentre nell’adulto il dolore acuto, improvviso può far pensare ad un danno al cuore, nel bambino questa situazione è da escludersi. Tali fitte possono essere messe in correlazione ai dolori di crescita, come quelli che avvengono alle gambe, anche se si attribuisce più spesso il dolore a movimenti improvvisi o a microtraumi per attività fisica intensa durante il giorno, che però si evidenziano la notte o la sera quando il corpo è a riposo e il muscolo non è attivo. Praticamente i dolori muscolari si evidenziano maggiormente a riposo quando non c’è riscaldamento. Del resto, il motivo per cui prima di una gara o di una partita si fa allenamento è per scaldare e muovere l’apparato muscolare in modo progressivo per evitare dolori, crampi fitte che interverrebbero a muscoli fermi. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto



Concorso riparti con catrice 2020

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Stereotipie o conseguenze del lockdown?

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

E' verosimile che i forti cambiamenti imposti dall'isolamento a cui ha costretto la pandemia abbiano influito sul comportamento dei bambini, tuttavia ci sono manifestazioni anomale che potrebbero essere spia di altro.   »

Coronavirus: indebolito o no? E le scuole riapriranno?

12/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Il Sars-CoV-2 è andato senza dubbio incontro a modificazioni che l'hanno reso meno aggressivo. Così è verosimile che a settembre bambini e adolescenti potranno (finalmente) tornare a scuola.  »

Fai la tua domanda agli specialisti