Forte ritardo delle mestruazioni, ma il test di gravidanza è negativo

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 25/09/2018 Aggiornato il 25/09/2018

Un episodio di amenorrea (mancanza delle mestruazioni) può non essere significativo, tuttavia se l'alterazione si protrae nel tempo è opportuno un controllo ginecologico con ecografia ed eventualmente dosaggi ormonali nel sangue.

Una domanda di: Cristina
Ho 27 anni. Scrivo per avere un vostro consiglio. Ho un forte ritardo giorni di ritardo. Doveva arrivare la mestruazione l’1 settembre. L”ultimo è stato 1 agosto. Sono preoccupata: ho fatto test ma è negativo . Non so che pensare: mi consigliate fare le beta?
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Cara signora, può fare la ricerca delle beta nel sangue o anche ripete il test di gravidanza sulle urine dopo sette giorni. In ogni caso, se dovesse persistere l’amenorrea , cioè l’assenza delle mestruazioni, le suggerisco di fare un controllo ginecologico con ecografia per verificare la situazione a livello ovarico. Qualora tutto risulti fossero nella norma potrebbe essere indicata l’esecuzione di una valutazione endocrino ginecologica, che si effettua attraverso l’esame del sangue per il dosaggio degli ormoni ovarici, tiroidei ed eventualmente ipofisari. Questo avale ovviamente se l’irregolarità mestruale dovesse protrarsi. Mi tenga aggiornato, se vuole Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Ansia alla vigilia del parto

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un'ansia lieve è normale in vista del parto. Solo se presenta le caratteristiche di un disturbo psichiatrico è necessario chiedere aiuto a uno specialista.  »

Seno gonfio in una piccolissima

16/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Un lieve rigonfiamento delle mammelle è fisiologico nei primi mesi di vita: è definito "telarca dei neonati".  »

Fai la tua domanda agli specialisti