Frutta e carne durante lo svezzamento: come regolarsi?

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 16/01/2019 Aggiornato il 16/01/2019

Al bambino vanno somministrate le proteine senza eccessi. Per quanto riguarda la frutta, va bene come spuntino o anche a fine pasto (se è gradita).

Una domanda di: Maria Laura
Sono la mamma di un bambino di 7 mesi allattato fino a 6 mesi con latte materno in modo esclusivo.
Da circa un mese ha iniziato lo svezzamento: pranzo e merenda (frutta), gli altri pasti latte materno.
Secondo lo schema che mi è stato fornito, la pappa di mezzogiorno prevede brodo vegetale, 1-2 cucchiai di verdure passate, mezzo vasetto di omogeneizzato di carne, 3-4 cucchiai di crema di riso/mais e tapioca e successivamente quella di cereali olio e parmigiano.
Finora mi sono attenuta alle indicazioni, tuttavia ho Il dubbio che dare la carne tutti i giorni possa essere esagerato per un bimbo piccolo. Non c’è il pericolo di abbondare con le proteine?
Considerando che non ho ancora introdotto il pesce, quale potrebbe essere un esempio di menu settimanale vario ed equilibrato?
Inoltre, quando dovrò aggiungere il pasto serale? E la frutta è preferibile a fine pasto o a merenda?
Grazie infinite!
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Cara mamma,
partiamo dalla frutta: può essere data dopo il pasto se il bambino la gradisce o anche a metà mattina o il pomeriggio a merenda.
Per la carne come le è stato indicato si parte con la prima pappa con mezzo vasetto di carne che deve sempre rimanere mezzo anche nei mesi successivi per non eccedere con le proteine, ma il formaggio parmigiano altra fonte proteica deve essere una alternativa e non una aggiunta alla stessa pappa per cui potrebbe dare 4 pasti di carne alla settimana e altri 3 in cui inserisce solo parmigliano nella dose di 10 grammi (2 cucchiaini).
Per il pasto serale attenda circa 20-30 giorni dalla introduzione della prima pappa.
Per il pesce tra un mese bene per 2 volte a settimana, sostituendolo alla carne. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba di tre anni che fa sempre le stesse domande

26/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

E' normale che un bambino di tre anni chieda e richieda spesso le stesse cose: le risposte che ottiene (e che ci devono sempre essere) gli servono per consolidare le sue conoscenze.   »

Quarto cesaeo: quali pericoli?

24/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Di fatto una quarta gravidanza dopo tre parti cesarei può presentare delle complicazioni che richiedono un controllo attento.   »

Incinta a 42 anni: quali rischi?

20/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

E' possibile che una gravidanza che inizia in età avanzata non vada a buon fine escusivamente per questioni anagrafiche, ma lo è anche che tutto proceda per il meglio.  »

Fai la tua domanda agli specialisti