calendula

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 13/06/2012 Aggiornato il 13/06/2012

Risponde: Dottor Gaetano Perrini

Una domanda di: Frasax
Le scrivo per chiederle se posso prendere gli ovuli alla calendula anche se
sono incinta. Spesso d'estate ho irritazioni e mi ritorna la candida. Vorrei
evitare gli antibiotici. Per la calendula ci sono controindicazioni?

Carissima, in gravidanza la calendula può essere utilizzata, più propriamente sotto forma di creme per preparare la pelle.
A livello ginecologico alcuni prodotti possono essere utilizzati sui genitali esterni.
È sempre utile verificare con il ginecologo che non siano presenti infezioni vaginali in gravidanza perché talvolta possono essere un pericolo.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fimosi del prepuzio in bimbo di sei anni: che fare?

15/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Se la pelle che ricopre il glande è serrata, è opportuno che il bambino impari, dopo il bagno o la doccia, a tirarla dolcemente all'indietro, fermandosi quando avverte dolore. La manovra, se effettuata regolarmente con mano leggera, può servire.   »

Streptococco B: quale cura?

01/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Lo streptococco B individuato in vagina non va curato in modo specifico. Solo al momento del parto rende opportuna la profilassi antibiotica per evitare che il bambino venga contagiato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti