Ciuccio

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 26/02/2013 Aggiornato il 26/02/2013

Risponde: Dottoressa Alessia Bertocchini

Una domanda di: sandra
Buongiorno, da qualche giorno sto cercando di togliere il ciuccio alla mia bambina e di darglielo solo per fare la nanna. Ma ogni giorno, durante la giornata, me lo chiede. Le spiego che oramai è grande, che può fare tante cose al posto di tenere il ciuccio… ma inizia a piangere disperatamente per dieci minuti. E allora devo convincerla a fare qualcosa e le passa, fino alla prossima richiesta. Cosa devo fare? Faccio bene a toglierle il ciuccio oppure non è ancora pronta? Mi dia un consiglio, per favore, grazie.

Visto che ha deciso di toglierlo ora non faccia passi indietro, renderebbe più difficile il secondo tentativo, se ora desiste. Fa bene a parlare con la bambina. La gratifichi, la rassicuri. Deve sentire la mamma tranquilla e tutto verrà superato nel giro di pochi giorni.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Coronavirus: è pericoloso per la fertilità maschile?

30/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Mario Mancini

Non c'è alcuna evidenza scientifica a supporto dell'ipotesi che il SARS-CoV-2 causi infertilità nell'uomo: si tratta dunque di una bufala.   »

Va bene questo valore delle beta?

30/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In sesta settimana, un valore dell'ormone beta-hCG superiore a 10.000 esprime che la gravidanza è in evoluzione, quindi è un ottimo segno.   »

Bimba di tre anni che fa sempre le stesse domande

26/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

E' normale che un bambino di tre anni chieda e richieda spesso le stesse cose: le risposte che ottiene (e che ci devono sempre essere) gli servono per consolidare le sue conoscenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti