Candeggina e pancione

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 13/11/2017 Aggiornato il 30/01/2022

Durante la gravidanza, un occasionale contatto con l'ipoclorito di sodio non deve far temere nulla per il bambino.

Una domanda di: Silvana
Salve sono andata in bagno senza prima tirare lo scarico, avendo dimenticato che avevo messo l ace nel primo pomeriggio…può pericoloso per il feto?
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora, stia pure tranquilla, non accadrà nulla al suo bambino. L’ipoclorito di sodio, che è il principio attivo della candeggina, è presente anche in prodotti disinfettanti per la pelle e viene usato per disinfettare l’acqua delle piscine. Ci sono inoltre disinfettanti per uso alimentare che lo contengono. Oltre a questo, da un lato lei è stata esposta pochissimo tempo al contato con l’esalazione dall’altro il bambino è avvolto nel sacco amniotico che lo protegge. Non credo che lei abbia inalato l’acido per lungo tempo, quindi non deve preoccuparsi neppure se il suo timore riguarda il fatto di avere respirato la candeggina. Tanti cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco amniocoriale: tanti dubbi dopo la diagnosi.

23/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il distacco tra le due strutture che costituiscono la placenta, il sacco amniotico e il sacco coriale ("guscio" della camera gestazionale), non coincide con il distacco della placenta, molto più grave.   »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti