Controlli in gravidanza

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 30/04/2013 Aggiornato il 30/04/2013

Risponde: Dottor Filippo Murina

Una domanda di: anymore
Buongiorno dottore, sono alla dodicesima settimana di gravidanza, e da un paio di mesi sto utilizzando ovuli di progesterone due volte al giorno perché avevo avuto delle perdite. Erano sparite dopo poco, ma ora sono ricomparse, abbondanti e marroncine. Ho fatto l'ecografia e il cuoricino batteva forte; nonostante ciò ho paura
perché è la mia prima gravidanza. C'è qualcosa che posso fare? Crede sia normale? Sono in corrispondenza del "salto di ciclo", ma mi sembra strano non averle avute il mese scorso e adesso invece sì. Tra l'altro, con mio marito pensavamo di riprendere la nostra intimità alla fine del terzo mese, ma adesso sono terrorizzata. Grazie infinite…

Gentile signora, la presenza di perdite ematiche può essere presente in circa il 50 per cento delle gravidanze e spesso non è indice di un'evoluzione negativa della gestazione. L'uso del progesterone è corretto, anche se la sua reale necessità è tale in una bassa percentuale di casi.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dopo 9 mesi di tentativi la gravidanza non si annuncia: che fare?

21/03/2023 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Una donna di 34 anni, che ha già avuto figli e nell'arco di 9 mesi non riesce ad avviare la terza gravidanza, dovrebbe effettuare controlli volti a stabilire se l'apparato genitale è ancora efficiente sotto il profilo della fertilità.   »

Mutismo selettivo in una bimba di cinque anni

21/03/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Giorgio Rossi

Viene definito "mutismo selettivo" il rifiuto di parlare in particolari contesti (per esempio alla scuola materna. Non dipende da un deficit dello sviluppo intellettivo o del linguggio o dell'udito, ma richiede comunque di essere preso in carico da uno specialista (neuropsichiatra infantile o psicologo). ...  »

Test di gravidanza casalinghi: si può credere al risultato?

16/03/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

I test di gravidanza che si effettuano a casa con il kit che rileva l'eventuale presenza dell'ormone beta-hCG sono molto affidabili, se ovviamente vengono effettuati quando è ragionevolmente possibile che l'ormone in questione sia già stato prodotto.  »

Pancera post parto: sì o no?

10/03/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La pancera (o guaina) da indossare dopo il parto suscita pareri discordanti tra gli specialisti. In linea di massima, in caso di parto naturale non è opportuno metterla, mentre può servire alle neo mamme sottoposte a cesareo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti