Gravidanza iniziale, falso positivo e aborto precoce

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 03/02/2014 Aggiornato il 19/02/2015

Sono una 23enne che il 18/01 (dopo 5 gg di ritardo) ho fatto il test di gravidanza comprato in farmacia ed è risultato positivo. Il 22/01 ho avuto delle perdite rosso vivo... Risponde: Dottor Filippo Murina

Una domanda di: 1990
Buonasera dottore. Sono una 23enne che il 18/01 (dopo 5 gg di ritardo) ho fatto il test di gravidanza comprato in farmacia ed è
risultato positivo. Il 22/01 ho avuto delle perdite rosso vivo e preoccupata sono andata al pronto soccorso ginecologico. Mi hanno fatto l’eco transvaginale e non hanno visualizzato nessuna camera gestazionale. Il 24/01 ho fatto il test al laboratorio (tramite urine) ed è risultato negativo. Secondo Lei come è possibile? È stato un falso positivo il primo test o ho avuto un aborto precoce? Mi sembra impossibile che l’ormone sia diminuito così velocemente da dare risultato negativo dopo 2 giorni… Grazie in anticipo.

Gentile Signora,
difficilmente i test di gravidanza “casalinghi” danno un falso positivo, mentre può differire la soglia minima di positività. Nel suo caso è verosimile che ci sia stata un’interruzione precocissima, tanto da non far evidenziare la gravidanza nell’esame delle urine per un mancato
raggiungimento della soglia minima. In questi casi dirimente è il dosaggio quantitativo delle beta-HCG nel sangue. Saluti
Murina

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Fai la tua domanda agli specialisti