giovanna [uid:3509]

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 08/02/2013 Aggiornato il 08/02/2013

Risponde: Dottor Gaetano Perrini

Una domanda di: giovanna
Buongiorno dottore. Ho 41 anni e il mio ciclo sta diventando irregolare. Vorrei sapere se sto già entrando in menopausa. Nel caso, cosa posso fare? Posso ricorrere a delle cure naturali?

Cara signora, l'irregolarità del ciclo non rappresenta un segno di iniziale menopausa. La menopausa si accompagna all'assenza del ciclo e alla tipica presenza di vampate di calore. Potrebbe essere utile verificare il dosaggio degli ormoni ovarici o tiroidei ed effettuare un'ecografia pelvica per capire l'origine di questa irregolarità (disfunzione ormonale o problema anatomico come polipi o miomi uterini).

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Un solo neo, tre pareri specialistici diversi: a chi credere?

31/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Ogni specialista ha le sue precise ragioni quando indica il da farsi rispetto a un neo, in particolare quando i singoli pareri vengono espressi a distanza uno dall'altro.   »

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti