Come funziona il test di ovulazione avanzato?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 20/12/2017 Aggiornato il 23/11/2022

I test per individuare il momento di massima fertilità femminile di ultima generazione non rilevano soltanto il picco dell'ormone LH, ma anche gli ormoni estrogeni che tendono ad aumentare progressivamente nella prima parte del ciclo e raggiungono un valore massimo poco prima dell'ovulazione.

Una domanda di: Inco
Salve dottoressa vorrei sapere come funziona il test di ovulazione Clear blue ho preso quello con 4 giorni di fertilità, 2 di elevata fertilità e 2 di massima fertilità (il picco). Ho iniziato il giorno 14 il test (sempre di mattina appena sveglia) e non risultava nessun giorno fertile, il giorno 15 è risultato di “elevata fertilità”, così in giornata ho avuto un rapporto completo mentre il giorno 16 è stato identificato come di “massima fertilità”. E’ possibile che non ci siano due giorni di elevata fertilità? E il picco risulterà anche per il giorno 17? Come concentro i miei rapporti in questi giorni? Dato che ho avuto i rapporti il 15, in teoria dovrei averne un altro il 17? (i famosi giorni alterni). Spero che abbia capito il mio problema e di esser stata il più chiaro possibile…. Grazie mille
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, da tutte le domande che ha si intuisce il grande desiderio di vivere l’avventura della gravidanza…faccio il tifo per voi! Quanto al test di ovulazione Clearblue (immagino si tratti del cosiddetto “Test di ovulazione Clearblue digitale avanzato”), quello che lei sta usando è speciale perché, a differenza del modello precedente, non rileva soltanto il picco dell’ormone LH, ma anche gli ormoni estrogeni che tendono ad aumentare progressivamente nella prima parte del ciclo e raggiungono un valore massimo proprio poco prima del picco dell’LH, che è responsabile dell’ovulazione. Si comprende quindi come l’indicazione “massima fertilità” sia associata ai massimi livelli di Estrogeni e di LH. Quanto all’indicazione di “fertilità elevata”, credo che la sua rilevazione sia un po’ particolare in quanto in soli 3 giorni è passata da “nessuna fertilità” a “fertilità elevata” e infine “massima fertilità”. Temo che questo test possa avere un limite di rilevazione (magari di tipo statistico), motivo per cui viene indicato di NON utilizzarlo come contraccettivo. Ad ogni modo, è anche possibile che in breve tempo il meccanismo dell’ovulazione decolli e quindi che ci sia un solo giorno di elevata fertilità, seguito da un periodo di massima fertilità (se ho compreso correttamente le indicazioni del test, una volta raggiunta la massima fertilità il test non deve essere più ripetuto nelle successive 48 ore perché “il portastick non sarà in grado di leggere il risultato”) Ad ogni modo, le posso confermare che, in corrispondenza del picco ovulatorio, la fertilità femminile è massima e si può ottenere più facilmente il concepimento da quel giorno e fino al terzo giorno successivo (con percentuali di probabilità decrescenti, tanto più tempo passa dall’ovulazione) In teoria, per chi cerca la gravidanza, il suggerimento è quello di avere rapporti (in fase pre- e peri-ovulatoria) non più frequenti dei giorni alterni, in quanto il liquido seminale potrebbe altrimenti essere troppo diluito quanto a carica di spermatozoi (non è una guerra, ma in effetti gli spermatozoi vanno proprio ad assediare la cellula uovo per cercare di espugnarla…) Tuttavia, se questa regola dei giorni alterni dovesse diventare una costrizione per qualcuno dei due, meglio non darci troppo peso e cercare una complicità di coppia e un’intesa non solo fisica ma anche mentale (spirituale), magari proprio mettendo in comune questo desiderio di diventare mamma e papà…perché non diventi l’ambizione di uno solo. Spero di averle risposto e di esserle stata di aiuto, a risentirla con buone notizie!

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Sono davvero a rischio di diabete gestazionale?

01/12/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Quando si inizia la gravidanza in una condizione di obesità e, in più, si aumenta di peso rapidamente già a partire dal primo trimestre il rischio di sviluppare il temibile diabete gestazionale diventa alto, soprattutto se l'esame della curva da carico di glucosio evidenzia un'iperproduzione di insulina....  »

Donna Rh negativo: anche dopo un aborto si sviluppano anticorpi contro il sangue Rh positivo?

30/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Esiste un esame che permette di appurare se la donna ha sviluppato anticorpi contro il fattore Rh positivo: si chiama Test di Coombs indiretto e si esegue come un normale prelievo di sangue.  »

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti