Gravidanza e angioma cavernoso vascolare

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 23/11/2017 Aggiornato il 31/07/2018

In presenza di una malformazione vascolare che interessa in cervello, se si vuole una gravidanza è d'obbligo sentire il parere del neurologo.

Una domanda di: Micaela
Mi chiamo Micaela e ho 43 anni. Vorrei avere un bambino ..ma ho una malformazione vascolare congenita…un ANGIOMA CAVERNOSO CEREBRALE(vicino ai nuclei basi).Ha sanguinato due volte a 12 e a 26 anni..con paresi della parte sinistra, ma poi mi sono ripresa totalmente.
La domanda è: potrei portare una gravidanza a termine??? Che rischi ci sono?(percentuali). Se rimanessi a riposo per 9 mesi i rischi diminuirebbero? Vi ringrazio

Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, queste sono domande che dovrebbe rivolgere in prima battuta al suo neurologo. Con le scarse informazioni che ci dà rispondere su un punto così delicato è veramente impossibile, specie dalle pagine di una rivista. E sarebbe bene anche che facesse il tutto con rapidità perché, seppure giovane, tuttavia la sua età non gioca dalla parte di una gravidanza. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ansia e attacchi di panico in gravidanza e lo psichiatra (incomprensibilmente) sospende i farmaci

12/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è comprensibile la ragione per la quale una donna che soffre di un disturbo ansioso con attacchi di panico dovrebbe sospendere i farmaci per il solo fatto di essere incinta, tanto più che medicinali che controllano i sintomi e sono compatibili con la gravidanza ci sono.  »

A riposo assoluto da un mese per via di uno “scollamento”

08/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elsa Viora

Il riposo assoluto in gravidanza è inutile e potrebbe essere dannoso, anche in caso di scollamento amnio-coriale. Molto meglio condurre una vita normale, evitando ovviamente gli strapazzi.   »

Cosa vuol dire “sopra il quinto percentile”?

04/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Una crescita sopra il quinto percentile rappresenta il 95% della popolazione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti