Problemi post parto

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 04/09/2012 Aggiornato il 04/09/2012

Risponde: Dottor Filippo Murina

Una domanda di: Ilaemattia
Buongiorno dottore, sono mamma da tre mesi e al momento del parto ho subito l'episiotomia. Ho ricominciato da poco ad avere rapporti con il mio compagno, ma sento molto dolore: dipende dal taglio? Passerà? E, nel caso, tra quanto non sentiró più male, o mi devo preoccupare?

Gentile signora, il dolore nei rapporti sessuali dopo il parto è molto frequente, specie in caso di lacerazione spontanea o provocata (episiotomia). Inoltre, ciò può essere accentuato da una situazione ormonale ancora non stabile, ancor di più in caso di allattamento. Generalmente il tutto si assesta nell'arco di circa 6 mesi, altrimenti è possibile intervenire in vario modo. Saluti, Murina

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba che di notte vuole la mamma

25/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

E' normale che un bambino molto piccolo desideri avere la mamma accanto anche al momento della nanna e la reclami nel corso della notte: sarebbe più singolare se non avvenisse.   »

Distacco amniocoriale: serve il riposo assoluto?

23/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Sara De Carolis

Il riposo assoluto non solo è inutile per favorire il proseguimento della gravidanza ma può addirittura aprire la strada a grossi problemi.   »

Vaccino anti-Coronavirus: è davvero una fake-news che causi infertilità?

13/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Luca Cegolon, MD, MSc, DTM&H, PhD

Nel Web circolano bufale a volte così ben confenzionate da diventare credibili anche per persone competenti. Documentarsi sempre in modo meticoloso, prima di dare credito a ipotesi che mettono in discussione le scelte delle autorità sanitarie è quanto di meglio si possa fare per non cadere nelle tante...  »

Fai la tua domanda agli specialisti