Dolore ai rapporti sessuali

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 12/04/2012 Aggiornato il 12/04/2012

Risponde: Dottor Filippo Murina

Una domanda di: gigi
Buongiorno dottore,

mia moglie ha partorito il nostro ultimo figlio circa 4 mesi fa. Da allora
non abbiamo più avuto rapporti sessuali perché lei soffre ancora per
l'episiotomia. È possibile secondo lei? Dovremmo fare qualche controllo
specifico oltre a quello con la sua ginecologa? Ho l'impressione che il
motivo possa essere riconducibile a un crollo del desiderio, peraltro
comprensibile per una donna nelle sue condizioni.

Grazie in anticipo per la sua gentile risposta

Gentile Signore,
il dolore ai rapporti sessuali è molto frequente dopo un parto per via vaginale, conseguente ad un
traumatismo che può verificarsi per lacerazioni spontanee o provocate (episiotomia).
A 2 mesi dal parto circa il 40% delle donne ha dolore ai rapporti ,per ridursi al 20 % ca a 6 mesi, limite
oltre il quale sovente i disturbi tendono a persistere, necessitando pertanto una attenta valutazione
finalizzata a porre in atto le misure idonee alla risoluzione del problema.
Saluti
Murina

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Menarca in bimba di 9 anni: crescerà ancora?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non è così automatico che l'arrivo della prima mestruazione segni la fine della crescita in altezza.   »

Anticorpi: con che quantità si può rinviare la seconda o la terza dose?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Fabrizio Pregliasco

A oggi non è ancora stato stabilito quale valore relativo agli anticorpi assicuri una copertura tale da consentire di rimandare (o, peggio, evitare) la vaccinazione.   »

Bimbo difficile, mamma esasperata

11/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Può essere davvero emotivamente insostenibile gestire un bambino che urla e piange ogni volta che ci si allontana. Ma la soluzione ci può essere.   »

Fai la tua domanda agli specialisti