valeria

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 17/06/2012 Aggiornato il 17/06/2012

Risponde: Dottor Filippo Murina

Una domanda di: valeria
Sono una donna di 40 anni e sono alla ricerca di un figlio.
Volevo anzitutto chiederle se è vero che alla mia età per restare incinta
serve almeno un anno e, se come spero ci riuscirò, se è vero che poi quasi
sicuramente mi faranno il cesareo data la mia età cosiddetta "a rischio".
La ringrazio molto. V.

Gentile Sig.ra
Il tempo necessario al concepimento non è standardizzabile in relazione all'età, ma
può dipendere da vari fattori.
In linea generale, una coppia senza problemi può concepire in un intervallo tra 1 e 12 mesi nel 97% dei casi, con 2-3 rapporti sessuali settimanali.
La decisione di ricorrere o meno ad un taglio cesareo non è legata all'età materna.
Saluti
Murina

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Problemi di linguaggio in bimbo di tre anni

21/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

A fronte di evidenti difficoltà di linguaggio, in un'età in cui ci si aspetta che il bambino sappia utilizzare un certo numero di parole e di frasi compiute, sono opportuni un controllo audiologico e una valutazione da parte del neuropsichiatra infantile.   »

Progesterone o aspirinetta in gravidanza?

12/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I due prodotti medicinali non sono incompatibili: se la condizione della futura mamma lo richiede si possono impiegare tutti e due.   »

Bimbo di sette anni che sfida continuamente la mamma

11/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non si può permettere a un bambino di tenere sotto scacco i genitori, disobbedendo e facendo sempre e solo di testa propria. Contenerlo con dolce fermezza è la priorità assoluta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti