Giramenti di testa in ragazzo di 12 anni

Dottor Aldo Messina A cura di Dottor Aldo Messina Pubblicato il 21/04/2021 Aggiornato il 21/04/2021

A fronte della comparsa di vertigini in un ragazzino si deve pensare a una forma di emicrania.

Una domanda di: Benedetta
Mio figlio che tra un mese compirà 12 anni presenta vertigini da 2 giorni. Il primo giorno era presente anche la nausea. I giri di testa si calmano se sta fermo e peggiorano con il movimento. Abbiamo eseguito un tampone rapido per escludere il Covid che è risultato negativo. Cosa può
provocare questo disturbo che non cessa? Il medico mi ha consigliato un
prelievo che farò domani ma intanto sono molto in ansia. Il ragazzo passa
molto tempo tra play station e cellulare. La prego in una risposta. Grazie
per il suo tempo.
Aldo Messina
Aldo Messina

Gentilissima signora,
potrebbe trattarsi di una emicrania vestibolare che peraltro dovrebbe avere una rapida risoluzione, proprio perché il ragazzo è un maschio. Occorre indagare sulla familiarià per emicrania, in particolare tra i membri femminili per capire se il disturbo ricorre o no. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ragazzina di 12 anni con problemi di comportamento

04/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I 12 anni possono essere un'età complicata, ma la pazienza unita a un ascolto attento e affettuoso possono aiutare a fronteggiarli senza troppi scossoni.   »

Fibromi in gravidanza: sono pericolosi?

02/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I fibromi in sé non costituiscono un pericolo per il bambino in utero, tuttavia è importante tenerli monitorati.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti