Glutine no durante lo svezzamento: ecco un’altra fake news

Professor Giorgio Longo A cura di Professor Giorgio Longo Pubblicato il 11/01/2021 Aggiornato il 11/01/2021

Gli alimenti contenenti glutine vanno proposti a partire dalla prima introduzione degli alimenti diversi dal latte. Senza alcun timore.

Una domanda di: Caterina
Salve, volevo chiedere se bisogna necessariamente dare ai bambini sin dal 4°
mese tutti i prodotti senza glutine? Come mai viene consigliato questo?

Giorgio Longo
Giorgio Longo

Gentile signora,
ci sono solo due possibilità: o lei si è imbattuta in una fake news, una delle tante che circolano nel Web, oppure non ha capito bene quello che le ha detto il pediatra. Il glutine si può proporre senza alcun rischio fin dall’inizio dello svezzamento, già con la prima pappa, che è consigliabile avvenga a sei mesi di vita e comunque almeno non prima delle 17 settimane di vita compiute. In relazione alle cure e alla salute di suo figlio le consiglio di dare ascolto solo al suo pediatra o, comunque, a persone competenti che di sicuro non le daranno informazioni sbagliate e fuorvianti. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Reazioni sulla pelle dopo il vaccino anti-Covid

12/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Rocco Russo

Le eventuali reazioni locali all'inoculazione del vaccino possono essere controllate con pomate a base di antistaminico.  »

Feto un po’ più grande rispetto all’atteso

12/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Gaetano Perrini

La gravidanza può essere ridatata grazie a quanto rilevato con la prima ecografia.   »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti