Gravidanza biochimica?

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 28/07/2020 Aggiornato il 28/07/2020

Gravidanza biochimica non significa nulla, se non che la gestazione è rilevabile solo attraverso il dsaggio delle beta-hCG nelle urine o nel sangue, ma non ancora attraverso l'ecografia.

Una domanda di: Valentina
Volevo chiederle se i test beta hcg della first to know da fare a casa sono affidabili per capire se ho una gravidanza biochimica che si è risolta spontaneamente. Lei mi consiglia di farli questi? I sintomi che ho avuto io sono stati perdite di colore rosa, nausea. Le perdite di colore rosa chiaro sono arrivate a febbraio-marzo 2020 anche la nausea ora non ho più avuto questi sintomi. Secondo lei ho avuto una gravidanza biochimica o ectopica? Il 14 febbraio avevo fatto il test della clearblue rilevazione precoce mi era uscito negativo, potrebbe essere stato un falso negativo?
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Cara signora, suggerisco di effettuate i test diagnostici (dosaggio delle beta-hCG) in laboratori qualificati, perché forniscono risposte più precise. Tuttavia se si sta riferendo a test che permettano la diagnosi di positività, cioè che accertino la presenza o meno dell’ormone beta-hCG deve sapere che hanno un valore solo orientativo, ma non dirimente su tante possibili sfumature della condizione. Comunque, possono essere considerati validi come un comune test sulle urine. Per quanto riguarda la locuzione “gravidanza biochimica” non ha alcun significato strettamente ostetrico, definisce solo la gravidanza iniziale, quando cioè è rilevabile nel sangue o nelle urine la gonadotropina corionica umana (beta-hCG) che segnala l’inizio di una gestazione ma con l’ecografia ancora non si può visualizzare nulla. In generale, se il test di gravidanza che ha effettuato mesi fa è risultato negativo non vedo perché lei pensa fosse iniziata una gravidanza, successivamente esistata in aborto. In generale, anche se avesse subito un’interruzione di gravidanza, difficilmente ci sarebbero ancora tracce del beta-hCG nel sangue e in ogni caso appurarlo non riveste grande utilità. In generale, le consiglio comunque di sottoporsi a un controllo ginecologico, per fare chiarezza sull’origine dei sintomi che mi ha descritto. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccino antiinfluenzale: lo faccio al mio bimbo?

23/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Vaccinare contro l'influenza i bambini piccoli è ora più che mai la scelta giusta: ad affermarlo il Ministero della salute e la Società italiana di pediatria.   »

Dubbio sul valore delle beta-hCG

23/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Per capire se la gravidanza sta procedendo, serve l'ecografia, tuttavia non conviene farla prima che il valore dell'ormone beta-hCG sia almeno a 1000.  »

Bimba che fatica ad addormentarsi: le si può dare la melatonina?

06/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Francesco Peverini

Dormire è fondamentale per tutti, ma in particolare per i bambini: cercare un rimedio contro un eventuale disturbo del sonno è dunque opportuno.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti