Gravidanza dopo due cesarei: quali rischi?

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 24/05/2021 Aggiornato il 24/05/2021

Dopo due cesarei, in caso di una terza gravidanza potrebbe esserci il rischio di un'anomala inserizone della placenta.

Una domanda di: Benny
Salve dottoressa ho 34 anni e due cesarei, l’ultimo eseguito 4 anni fa, dopo il quale il mio utero si è girato all’indietro e fissato alla cicatrice. Vorrei tanto un’altra gravidanza, il mio ginecologo mi rassicura che l’utero retrofisso non comporta problemi. Ma io ho letto che dal terzo mese potrebbe incarcerarsi l’urina e di conseguenza avere problemi urinari. Lei chene pensa? Poi vorrei chiedere se potrei avere maggiori problemi di placenta, che potrebbe aderire male alla cicatrice o se i rischi sarebbero identici a quelli delle altre gravidanza. La ringrazio, buona giornata.
Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, la presenza di due tagli cesarei precedenti comporta un rischio di anomalie di inserzione della placenta. Ovvero di placenta previa e anche di anormale aderenza della placenta con conseguente rischio di emorragia al momento del parto. Per quanto riguarda la posizione attuale dell’utero e la previsione di cosa possa accadere una volta in gravidanza, è difficile dirlo, senza poterla visitare e quindi mi affiderei a quanto le ha già detto il suo ginecologo.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Assorbenti interni: li può usare una ragazzina di 11 anni?

16/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Sara De Carolis

Non ci sono controindicazioni mediche all'uso degli assorbenti interni fin dalla prima adolescenza. Va tenuto presente, però, che per applicarli correttamente la ragazzina deve imparare a conoscere bene la propria anatomia.   »

Bimbo di tre anni che dà testate e pizzicotti quando è contento

15/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Ci sono gesti che compie il bambino che è opportuno impedire: per farlo occorrono toni e atteggiamenti di affettuosa determinazione.   »

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Fai la tua domanda agli specialisti