Gravidanza e dose booster

Dottor Fabrizio Pregliasco A cura di Dottor Fabrizio Pregliasco Pubblicato il 31/01/2022 Aggiornato il 31/01/2022

Per effettuare la terza dose viene suggerito dall'ISS di attendere la fine del primo trimestre di gravidanza.

Una domanda di: Lucy
Ho da poco scoperto di essere in attesa, sono di 6 settimane.purtroppo in questo periodo si parla tanto di covid ed io avendo già due bambini che vanno a scuola e spesso si trovano ad aver contatti con positivi mi chiedevo che pericolo corre la gravidanza avendo solo due dosi di vaccino fatta l’ultima ad aprile del 2021. Grazie in anticipo per la risposta.
Fabrizio Pregliasco
Fabrizio Pregliasco

Gentile signora,
in relazione a quanto stabilito dall’Istituto superiore di sanità la terza dose (booster) del vaccino contro il coronavirus è raccomandata alle donne in gravidanza che si trovano nel secondo o nel terzo trimestri. Quindi dalla 13ma settimana di gravidanza in avanti effettui tranquillamente questo richiamo. Nel frattempo applichi con rigore le regole anti-contagio: distanziamento dagli estranei, no assembramenti, uso della mascherina anche all’aperto (basta la chirurgica) e della FFP2 dove necessario (per esempio, mezzi di trasporto). Per quanto riguarda la possibilità che i suoi bambini vengano contagiati e quindi portino a casa il virus esiste, tuttavia contro questa non vi è molto da fare. Le faccio i miei migliori auguri.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ovaio policistico a 20 anni: in quanto tempo gli integratori fanno effetto?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Nessun preparato compie miracoli: per contrastare la sindrome dell'ovaio policistico che viene messa in relazione con il sovrappeso è necessario prima di tutto modificare il proprio stile di vita, a partire dall'alimentazione.  »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti