Gravidanza e perdite di sangue abbondanti come un flusso mestruale

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 20/12/2020 Aggiornato il 20/12/2020

Nelle prime settimane di gestazione, a fronte di importanti perdite di sangue c'è solo da attendere di vedere cosa realmente sta accadendo.

Una domanda di: Mariarca
Salve sono incinta di 5+6. Ho delle perdite ematiche da mercoledì. Sono andata al
pronto soccorso dove mi hanno fatto una visita per poi dirmi che non si potevano sbilanciare, perché il valore delle beta era molto basso (260) e quindi era presto. Impiego ovuli di progefik mattina e sera e sto a riposo. Lunedì ripeterò la beta e farò l’ecografia ma è possibile che continui a perdere come se avessi le mestruazioni? Ci sono speranze? Grazie in anticipo.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve cara signora, avrei voluto risponderle prima ma non mi è stato possibile. Mi auguro che l’ecografia di lunedì vada bene e che le perdite ematiche siano terminate. Anche se è un po’ antipatico da ammettere, oltre al progesterone in ovuli e al riposo domiciliare, a quest’epoca di gravidanza non abbiamo a disposizione grandi possibilità terapeutiche: bisogna avere tanta pazienza e lasciare che la Natura faccia il suo corso.
Il dosaggio delle beta-hCG ci aiuta a capire se la gravidanza sta comunque evolvendo nonostante le perdite ematiche oppure, in caso di beta stabili o addirittura già in calo, ci si debba rassegnare a fare diagnosi di aborto interno.
Certo, se la gravidanza si interrompe così precocemente, difficilmente sarà necessario sottoporsi al raschiamento per pulire l’utero completamente e questo, pur nel dolore, è comunque un dato positivo. In caso di aborto spontaneo completo, sarà possibile riprendere subito la ricerca di una nuova gravidanza, mentre se ci si sottopone al raschiamento sarà opportuno attendere almeno un paio di cicli mestruali per dare il tempo all’utero di riprendersi dall’intervento chirurgico.
Resto a disposizione se desidera e spero di risentirla presto con buone nuove, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Positiva allo streptococco a qualche settimana dal parto

19/04/2021 Bambino di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui il tampone rivelasse una positività allo streptococco, al momento del parto viene effettuata una profilassi antibiotica per evitare che il bambino venga contagiato dal batterio durante il passaggio all'esterno.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti