Gravidanza e perdite di sangue dopo i rapporti

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 12/01/2022 Aggiornato il 12/01/2022

La presenza di perdite di sangue in gravidanza rende opportuno sospendere i rapporti sessuali.

Una domanda di: Ivana
Salve dopo un aborto spontaneo avvenuto a settembre alla 13 settimana, adesso

sono di nuovo incinta di dieci settimane. Ho gia fatto il controllo

ecografico ed era tutto a posto. Dopo alcuni rapporti sessuali però ho notato

che il giorno dopo si forma del sangue che sparisce dopo 2 giorni e tende

poi al marroncino,dunque ho deciso di astenermi. Però noto anche delle

perdite marroncine a prescindere dal rapporto, rientra nella normalità o devo

preoccuparmi? Grazie.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve cara signora, in presenza di perdite ematiche (di qualsiasi colore) in gravidanza è prudente astenersi dai rapporti sessuali.
In caso di perdite modeste come per lei, non è necessario un controllo ostetrico urgente in pronto soccorso ma è opportuno informare il Curante della cosa ed eventualmente anticipare la visita di controllo già programmata.
Potrebbe accadere che le perdite marroncine siano dovute al collo dell’utero sede di “piaghetta” o ectropion (magari glielo hanno già segnalato in visita, in tal caso sarebbero perdite innocue dovute ad una mucosa del collo dell’utero più fragile e molto vascolarizzata in questa fase della vita fertile che risponde così alle sollecitazioni meccaniche dei rapporti e magari persino delle visite ginecologiche o ecografie interne).
In alternativa, qualora il suo ultimo Pap test fosse un lontano ricordo, si potrebbe effettuarlo nuovamente nel secondo trimestre avendo l’accortezza di utilizzare un cotton fioc al posto del cytobrusch per il prelievo di cellule endocervicale.
Infine, se non fosse “colpa” né della piaghetta, né del pap test e il reperto ecografico non mostrasse alcun segno di distacco chorion-deciduale, rimarrebbe soltanto da effettuare un tampone vaginale ed eventualmente cervicale completo per escludere uno stato di infezione/infiammazione che potrebbe essere responsabile di queste perdite lievi ma immagino ugualmente motivo di grande apprensione per lei.
Spero di esserle stata di aiuto, resto a disposizione se desidera, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Ansia e attacchi di panico in gravidanza e lo psichiatra (incomprensibilmente) sospende i farmaci

12/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è comprensibile la ragione per la quale una donna che soffre di un disturbo ansioso con attacchi di panico dovrebbe sospendere i farmaci per il solo fatto di essere incinta, tanto più che medicinali che controllano i sintomi e sono compatibili con la gravidanza ci sono.  »

A riposo assoluto da un mese per via di uno “scollamento”

08/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elsa Viora

Il riposo assoluto in gravidanza è inutile e potrebbe essere dannoso, anche in caso di scollamento amnio-coriale. Molto meglio condurre una vita normale, evitando ovviamente gli strapazzi.   »

Fai la tua domanda agli specialisti