Gravidanza: è possibile che sia “indietro” di due settimane?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 24/05/2022 Aggiornato il 24/05/2022

Può capitare che l'ecografia stabilisca che la gravidanza è di un paio di settimane indietro rispetto al calcolo ostetrico, anche se a volte questa eventualità non è un buon presagio.

Una domanda di: Germana
Intanto la ringrazio per le sue risposte. Dopo 3 giorni dalla laparoscopia, dopo aver escluso che la gravidanza potesse essere nelle tube o nelle ovaie, venerdì hanno ripetuto un’eco e hanno finalmente visto “un puntino” nell’utero!! Ha il diametro di 3,5 mm e mi è stato detto che sicuramente non ero di 7 settimane (avendo calcolato dall’ultima mestruazioni il 18/03) ma di 5. Le beta salgono anche se non raddoppiano (il 2/05 erano 1300, il 3/05 erano 1500, il 4/05 erano a 1700 e il 5/05 sono arrivate a 2090. Ora mi chiedo: è possibile essere ridata di 2 settimane? I miei ultimi cicli (da quando ho cominciato a segnare l’inizio) sono stati di circa 26-30 gg. E con delle beta così c’è ancora qualche speranza ? Domani ripeterò l’ecografia. La ringrazio nuovamente in anticipo.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, scusi se le rispondo solo oggi. Ormai avrà ripetuto l’ecografia e…chissà cosa si è scoperto della sua gravidanza “invisibile”? Le confesso che ho perso il filo con tutti questi dosaggi delle beta-hCG, anche se possiamo concludere che la sua gravidanza sta evolvendo dato che sono in aumento. E’ certamente possibile essere in ritardo (e quindi ridatata mediante l’ecografia) di due settimane anche se a volte questo ritardo costituisce un presagio negativo sul fatto che la gravidanza vada avanti bene. Direi però che non conviene darsi per vinta proprio ora: questo fagiolino ci ha già fatto lo scherzo della sospetta gravidanza ectopica…chissà cos’altro ci combina ora? Conviene essere fiduciosi secondo me…che ne pensa? La saluto e resto in attesa di sue (buone si spera!) notizie, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

A letto da un mese per un distacco amniocoriale (eppure non serve, anzi)

01/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il riposo assoluto a letto in caso di "distacco" non solo è inutile per assicurare una buona evoluzione della gravidanza, ma può addirittura rivelarsi controproducente in quanto può aprire la strada al rischio di trombosi a livello degli arti inferiori.   »

Sono incinta e non sono immune alla rosolia: è pericoloso fare il vaccino a mio figlio?

28/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

Nessuno studio ha mai evidenziato che un bimbo subito dopo essere stato vaccinato contro la rosolia possa trasmetterla. Di conseguenza, anche in gravidanza non si rischia nulla se si hanno contatti con un bambino appena vaccinato.  »

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti