Gravidanza gemellare in 35ma settimana

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 20/03/2020 Aggiornato il 20/03/2020

Ci sono condizioni davvero fortunata in cui i gemelli si posizionano in modo tale da rendere ipotizzabile il parto per via vaginale.

Una domanda di: Giusi
Ho 32 anni e sono in gravidanza gemellare spontanea bicoriale biamniotica a 35 settimane. Da circa 2 settimane mi hanno riscontrato una idronefrosi bilaterale di 3 grado, inoltre da circa 3 giorni ho la pressione borderline. Ho fatto a 32 settimane il ciclo con il bentelan e tractocile. Vorrei capire ora che sono a 35 settimane e che i dolori renali continuano, ho dolori forti sotto l’addome, anche se senza contrazioni, una cervicometria di 4mm ed entrambi i bambini cefalici posso partorire o ci sono rischi gravi di prematurità? Concludo dicendo che entrambi i piccoli sembra abbiano un peso approssimativo di 2 kg e poco più. Grazie.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Salve cara signora mamma, leggo bene che ha una cervocometria di soli 4 millimetri? Perché se cosi fosse io non avrei dubbi sul fatto che, dato che si tratta di gemelli bichoriali e biamniotici (quindi ciascuno con la sua placenta autonoma) e per giunta entrambi in presentazione cefalica, lei è (per sua anzi vostra fortuna) candidata a parto per via vaginale. Immagino la spaventi la prematurità ma i suoi bimbi hanno già un peso discreto per essere dei gemelli e anche la settimana di gravidanza cui è arrivata non comporta i rischi della “vera” prematurità, anche se ci potrà volere tanta pazienza all’inizio per far decollare l’allattamento al seno.
Il parto per via vaginale è sicuramente preferibile in termini di minor rischio di complicanze per lei e i suoi bimbi che saranno più pronti ad abituarsi alla vita extrauterina.
Lo stesso vale anche nel caso in cui lei debba per qualche motivo effettuare un taglio cesareo urgente dopo un travaglio di parto iniziale. Non sarà quindi una fatica sprecata, ma un’avventura emozionante come poche altre nell’arco della vita.
Spero di averla aiutata a chiarirsi, mi tenga aggiornata se desidera, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Lieve perdita di sangue a inizio gravidanza

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La gravidanza è un processo in divenire: almeno nelle prime settimane non si dovrebbero trarre conclusioni su come si sta evolvendo, semplicemente in base a una piccola perdita di sangue.   »

Streptococco: dubbi e chiarimenti

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Le infezioni da streptococco fanno ancora oggi molta paura, per via delle conseguenze (non automatiche!) che potrebbero determinare. In realtà, oggi questo batterio non fa più (tanta) paura.  »

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Fai la tua domanda agli specialisti