Gravidanza: possono fare danno gli orgasmi spontanei e imprevedibili?

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 31/08/2021 Aggiornato il 31/08/2021

Le modificazioni ormonali tipiche della gravidanza possono favorire gli orgasmi notturni che si verificano senza stimolazione.

Una domanda di: Grazia
Sono al quarto mese di gravidanza e mi capita spesso di fare sogni ed avere orgasmi notturni involontari. Purtroppo però, l’altra mattina, dopo averne avuto uno, mi sono svegliata con perdite di sangue. Sono corsa al pronto soccorso e dopo ecografia interna ed esterna mi hanno tranquillizzato dicendomi che il bambino stava bene, la cervice chiusa ( 47 mm) e non avevo distacco di placenta. In effetti hanno riscontrato che l’utero era un pochino contratto. Ora sto seguendo una terapia con tranex e lentogest ogni tre giorni e riposo. Secondo voi è possibile che siano proprio queste contrazioni indotte dal sogno ad avermi provocato un sanguinamento? Cosa posso fare per evitare che riaccada? Grazie.
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora, l’episodio al quale lei fa riferimento è da considerarsi fisiologico in quanto la particolare situazione ormonale accentua le sensazioni e la parte onirica relativa. Non si preoccupi quindi per questo, non c’è bisogno di trovare un modo per inibire il fenomeno. Anche le contrazioni uterine conseguenti generalmente non sono dannose per la gravidanza e per il suo decorso. Credo proprio che possa stare tranquilla. Cordiali saluti

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti