Gravidanza tenuta nascosta

Dottoressa Ombretta Cecchini A cura di Dottoressa Ombretta Cecchini Pubblicato il 17/06/2019 Aggiornato il 17/06/2019

Neppure la migliore amica può divulgare la notizia di un bimbo in arrivo quando ancora la futura mamma non se la sente di farlo sapere al mondo.

Una domanda di: Valentina
Gentile Dottoressa,
vorrei un consiglio su come aiutare una mia cara amica che sta attraversando un periodo difficile e non sta vivendo la sua maternità con serenità ne la sta accettando.
La gravidanza è avvenuta a seguito di un momento di debolezza cedendo al corteggiamento pressante di una persona nonostante lei sia fidanzata (tuttavia da un anno attraversa una grossa crisi nella sua relazione). All’inizio sembrava accettasse qualunque conseguenza di quel gesto ma ora sente che questa gravidanza le sta rovinando la vita e le creerà grosse difficoltà anche nella sua professione poiché lavora a partita iva. Inizialmente stava considerando di abortire, ora non avendolo fatto si sente pentita. In tutto questo all’inizio il padre della bambina le è stato vicino, poi vedendo che lei manteneva una certa distanza da lui, si è allontanato e hanno perso i contatti. Questa mia amica è ormai al sesto mese e non ha ancora parlato con nessuno della sua situazione, né con il suo fidanzato né con la sua famiglia e io vedo che lei è totalmente confusa, preferisce non affrontare la realtà nella sua totalità ma così facendo si chiude in se stessa e temo possa solo farsi travolgere dagli eventi. Io vorrei cercare di aiutarla e mi chiedo se è il caso che ne parli con la sua famiglia anche se lei teme di farsi influenzare sulle eventuali decisioni da prendere, ma immagino che prima o poi debba informarla e piu aspetta più sarà complicato gestire questa situazione.
Ombretta Cecchini
Ombretta Cecchini

Cara Valentina,
la prima cosa da pensare in momenti del genere è che una soluzione c’è sempre. Le cose non avvengono mai per caso e se la tua amica ha deciso di tenere la sua bambina, probabilmente è la scelta più giusta per lei.
Per quanto riguarda il lavoro, non penso possa rappresentare un grosso problema, visto che molte gravidanze procedono serene e quindi la tua amica potrà fermarsi solo per il tempo strettamente necessario. Riguardo al fidanzato mi soffermerei su una riflessione: lui non si è accorto di nulla…forse il problema centrale non è la bambina, ma il rapporto in sé e di certo la tua amica lo sa già benissimo, anche se magari in questo momento non ha l’energia mentale sufficiente per prendere in mano la situazione e magari compiere passi definitivi.
Detto questo sono convinta che la sua amica abbia il diritto di parlare con chi ritiene opportuno e se non l’ha ancora fatto avrà i suoi buoni motivi.
Lei vede in te un sostegno e un’amica di cui può fidarsi tanto che mi sembra di capire che tu sia l’unica che conosce la sua storia.
Continuerei così, come hai fatto finora, standole accanto e offrendo il tuo sostegno, senza prendere altre iniziative che potrebbero non essere ben accette dalla tua amica.
Sono certa che c’è un momento per ogni cosa e che presto lei stessa sarà in grado di affrontare il mondo e rivelare il suo segreto.
Puoi semplicemente dire come ti senti rispetto a quello che sta accadendo e ribadire il tuo appoggio.
Quando avrà in braccio sua figlia…tutto il resto passerà in secondo piano: su questo ci puoi scommettere. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dopo 4 maschietti arriverà la bambina?

16/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è assolutamente detto che dopo quattro figli maschi il quinto sarà una femminuccia perchè a ogni gravidanza si ripresentano le stesse probabilità di aver concepito un maschio o una bambina.   »

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti