I vaccini in Germania sono identici a quelli italiani?

Professore Alberto Villani A cura di Professore Alberto Villani Pubblicato il 06/12/2018 Aggiornato il 06/12/2018

La quasi totalità dei vaccini impiegati in Italia sono gli stessi usati negli altri stati europei. In ogni caso, se un vaccino è commercializzato significa che ha superato tutte le prove relative alla sua sicurezza.

Una domanda di: Rosa
Salve, avrei una domanda perché sono parecchio in dubbio. I vaccini in
Germania sono identici a quelli italiani? Non intendo le dosi, intendo i
ceppi ad esempio quello del meningococco B e identico a quello italiano? Vi
pongo questa domanda perché in Germania non è un vaccino consigliato come in
Italia, perché non si sanno bene gli effetti collaterali che il vaccino
provoca, e che il vaccino ha una durata di soli due anni ci sono molti punti
da appurare. Per questo in Germania non lo consigliano oltre ad essere a
pagamento. Quindi e lo stesso identico vaccino per l’Italia??? O cambia?
Grazie anticipatamente.
Alberto Villani
Alberto Villani

Gentile Signora,
la quasi totalità dei vaccini in commercio in Europa sono gli stessi in tutti gli Stati.
Per quanto riguarda il vaccino anti-meningococco B è lo stesso in Italia e in Germania. È un vaccino sicuro ed efficace. Non è obbligatorio in Italia pur essendo raccomandato.
Le informazioni di cui dispone sono inesatte. Se un vaccino viene immesso in commercio vuol dire che ha superato tutti i controlli che lo rendono fruibile in piena sicurezza.
La meningite è una malattia terribile e con un decorso rapidissimo, per questo è spesso definita “fulminante”. L’unica arma di cui disponiamo per difenderci è il vaccino.
Sul sito della Società Italiana di Pediatria troverà le corrette informazioni, certificate scientificamente e in cui sono chiaramente indicate le fonti. https://www.sip.it/2018/09/17/vaccini-un-vademecum-contro-la-disinformazione/
Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccino anti-Coronavirus: è davvero una fake-news che causi infertilità?

13/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Luca Cegolon, MD, MSc, DTM&H, PhD

Nel Web circolano bufale a volte così ben confenzionate da diventare credibili anche per persone competenti. Documentarsi sempre in modo meticoloso, prima di dare credito a ipotesi che mettono in discussione le scelte delle autorità sanitarie è quanto di meglio si possa fare per non cadere nelle tante...  »

Bimba di (quasi) tre anni che ripete frasi e parole

11/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'ecolalia potrebbe costituire un segnale d'allarme qualora si associasse ad altri comportamenti anomali. Altrimenti è solo una delle modalità per apprendere e consolidare il linguaggio.   »

Sentimenti contrapposti verso il nuovo papà

03/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Quando entra una nuova figura maschile nella vita di un bambino piccolo, può accadere che si instauri una relazione in cui non tutto fila sempre liscio. Ma del resto può succedere anche con il papà biologico.   »

Fai la tua domanda agli specialisti