Immunoprofilassi anti-D: dopo quanto si può cercare una gravidanza?

A cura di Augusto Enrico Semprini Pubblicato il 26/04/2023 Aggiornato il 26/04/2023

Nessuna ragione scientifica rende necessario attendere dei mesi prima di dare inizio a una gravidanza, dopo aver effettuato la profilassi anti-D.

Una domanda di: Alessia
Spero di spiegarmi al meglio. Il 4 Aprile mi è stato “certificato” un aborto completo avrei dovuto essere a 9+4 ma già alla visita delle 8+4 la ginecologa mi aveva segnalato che non c’era nulla oltre al sacco e che la gravidanza sembrava in ritardo di 3 settimane. Lo stesso giorno mi hanno fatto l’iniezione per la profilassi in quanto io sono RH negativo e mio marito RH positivo. La ginecologa mi ha consigliato di aspettare almeno 2/3 mesi per cercare una nuova gravidanza, in modo da smaltire gli anticorpi generati. Volevo sapere se ciò era corretto e come mai bisogna aspettare: questi anticorpi sono pericolosi in caso di una nuova gravidanza?
Augusto Enrico Semprini
Augusto Enrico Semprini

Cara Alessia,
non vi è alcun motivo per cui la dose di anticorpi che è stata iniettata possa essere di alcun tipo di danno sulla prossima gravidanza sia che il concepito sia Rh positivo, sia Rh negativo. Quanto le è stato detto ha una finalità precauzionale ma la base scientifica per questa indicazione è carente. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Salpingografia: a cosa serve?

10/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La salpingografia è l'esame che indaga sulle tube alllo scopo di verificare se siano aperte o no. Allo stesso tempo, grazie al mezzo di contrasto, durante l'indagine eventuali ostruzioni possono essere rimosse.   »

Incompleto accollamento delle decidue: cosa vuol dire?

05/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La decidua è l'endometrio durante la gravidanza, in cui l'embrione si annida. Al di sotto c'è chorion, che è il "guscio" che delimita la camera gestazionale entro cui c'è la membrana amniotica o amnios, che è come un sacchetto che racchiude feto e liquido amniotico. Viene definito "mancato accollamento"...  »

Bimbo di 19 mesi che cambia spesso umore

04/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Paola Rolando

Non è raro che verso i due anni il bambino inizi ad avere momenti di nervosismo, manifesti rabbia o ribellione, sia capriccioso: accogliere le sue emozioni negative, facendolo sentire compreso e protetto è il modo migliore per contenere le crisi e fargli recuperare in fretta serenità e allegria.   »

Si può concepire con un solo ovaio e una sola tuba controlaterale?

23/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se una tuba è efficiente è possibile che durante l'ovulazione, anche se a carico dell'ovaio controlaterale, si muova dalla sua sede abituale e si allunghi per captare l'ovocita.  »

Fai la tua domanda agli specialisti