In che giorno ho concepito?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 15/10/2019 Aggiornato il 15/10/2019

Di norma, il periodo fertile è intorno alla metà del ciclo mestruale, tuttavia stabilire con sicurezza matematica in quale data si è svolto il rapporto sessuale che ha determinato l'inizio della gravidanza non è possibile.

Una domanda di: Martina
Buongiorno dottore,
ho avuto l’ultimo ciclo lo scorso 22 marzo. Il 14 aprile perdite scarse della durata di un giorno.
In data 24 aprile visita al pronto soccorso per caduta accidentale e con ecografia riscontrano sacca gestionale e sacco vitellino.
A 6+4 presenza battito e embrione di 6mm. A 8+6 crl 21mm. A 12+3 translucenza e crl 6cm.
Ho avuto un rapporto completo il 31 marzo e un rapporto non completo il 10 aprile.
Con quale rapporto c’è stato il concepimento?
Grazie.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora, ipotizzando un ciclo (periodo che intercorre tra l’inizio di una mestruazione e l’inizio di quella successiva) di 28 giorni, mi sembra più probabile che il rapporto che ha determinato il concepimento sia stato quello del 31 marzo. E’ verosimile infatti che l’ovulazione si verifichi circa a metà ciclo (in questo caso specifico dunque forse intorno al 5 aprile) , di conseguenza poiché gli spermatozoi maschili possono vivere fino a 5-7 giorni nel corpo della donna può essere stato il rapporto di fine marzo a consentire l’inizio della gravidanza. Il 10 aprile, infatti, probabilmente non era un giorno fertile. Parlo comunque di ipotesi e di probabilità, perché le variabili che possono spostare il momento dell’ovulazione sono numerose e indicare con certezza matematica il giorno esatto del concepimento (o del rapporto che vi ha dato luogo) non è possibile. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Voglio un figlio (a 44 anni) ma ho paura che non sia sano: che fare?

27/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La scelta di avere un figlio in età avanzata è personalissima: nessuno specialista può dare consigli al riguardo, solo indicare i rischi a cui si potrebbe andare incontro, in modo da permettere di decidere con consapevolezza.  »

Quarto cesareo a 30 anni: sono proprio tanti i rischi?

26/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo espone la donna a vari rischi che è bene valutare attentamente anche con l'aiuto del ginecologo curante.  »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti