In che settimana di gravidanza mi trovo?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 30/08/2023 Aggiornato il 30/08/2023

Se non vi è alcuna certezza su quando è avvenuta l'ultima mestruazione, per datare la gravidanza è necessario attendere la prima ecografia.

Una domanda di: Letizia
Ho sempre avuto un ciclo regolare di circa 28 giorni. Il 10 giugno ho avuto l’ultimo ciclo vero e proprio, dopo 23 giorni, il 3 luglio ho avuto delle perdite che assomigliavano a un “ciclo scarso”. Oggi 28/08 ho le beta a 85022 mUI/ml, mi sa dire esattamente a che settimana di gestazione sono e il periodo di concepimento? Non capisco se il concepimento è avvenuto prima (intorno al 25 giugno) e quelle erano delle perdite da impianto o se avvenuto 15 giorni dopo quelle perdite.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Cara signora,
dal valore delle beta è impossibile risalire alla settimana di gravidanza, vista l’enorme variabilità che può avere questo valore settimana per
settimana, come lei può facilmente verificare leggendo il referto che le ha dato il laboratorio. Pensi solo che in quinta settimana effettiva (calcolata
a partire dal giorno ipotetico del concepimento, fissato per convenzione 14 giorni dopo la data di inizio dell’ultima mestruazione) il valore delle beta
può essere compreso tra 6.225 e 181.075! Secondo il calendario ostetrico, che conteggia le 40 settimane di gravidanza a partire dalla data di inizio
dell’ultima mestruazione lei è in 11^ settimana (se partiamo dal 10 giugno) ma potrebbe essere in 8^ settimana, se consideriamo il 3 luglio come data di inizio dell’ultima mestruazione. A questo punto solo l’ecografia potrà aiutarla a datare con precisione la gravidanza, in base alle misure presentate dal bambino. Credo comunque che lei abbia già fissato il primo appuntamento per la visita con ecografia, dico bene?. Sarà in quell’occasione che potrà dissipare il suo dubbio, impossibile da sciogliere “a tavolino”. Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Ginnastica prepuziale nei piccolissimi: perché non si deve fare?

08/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Forzare il prepuzio di un piccolino a scendere verso il basso fino a scoprire il pene può essere pericoloso. la fimosi fisiologica è un meccanismo di difesa voluto dalla natura che fa sempre le cose per bene.   »

Fai la tua domanda agli specialisti