In che settimana di gravidanza sono?

Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il Aggiornato il 13/01/2019

La datazione dell'epoca di gravidanza si può ottenere con precisione grazie all'ecografia. Per sapere indicativamente la settimana di gravidanz aè sufficiente comunque il calcolo tradionale, basato sulla data di inizio dell'ultima mestruazione.

Una domanda di: Romina
Il mio ultimo ciclo è stato verso metà ottobre. Oggi ho fatto il test delle beta e il risultato è stato di 125266.0: a quante settimane corrispondono? È giusto il valore per le settimane a cui sono? Grazie mille.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
il valore del beta-hCG infatti non è sufficiente per datare la gravidanza in quanto, a parità di condizione favorevole, è variabilissimo in ogni settimana di gestazione. Aggiungo anche che il dosaggio del beta-hCG nel sangue ha un suo senso solo se viene ripetuto alcune volte: quello che è infatti importante per comprendere se la gravidanza sta evolvendo è che il valore aumenti con il passare dei giorni. In generale, non ci sono indicazioni per sottoporsi di routine all’esame del sangue per il dosaggio delle beta: per sapere se la gravidanza è iniziata basta il tradizionale test fai-da-te da effettuare sulle urine. La datazione precisa viene invece fatta successivamente attraverso l’ecografia. Comunque sia, fino a quando non si esegue l’ecografia la settimana di gravidanza si stabilisce usando la convenzione ostetrica, secondo cui il calcolo si fa partendo dalla data di inizio dell’ultima mestruazione. Se la sua ultima mestruazione è stata, da quanto scrive, il 15 ottobre, domani 14 gennaio lei terminerà la 13ma settimana di gravidanza ed entrerà nel secondo trimestre. E’ più che opportuno che lei a questo punto fissi un controllo dal ginecologo sia per valutare l’andamento della crescita del suo piccolino attraverso l’ecografia, sia per farsi prescrivere le analisi del sangue che si ritiene consigliabile effettuare sulle donne che aspettano un bambino. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.


Scrivi a: Claudio Ivan Brambilla
Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Sinechie delle piccole labbra: serve il cortisone?

Le pomate al cortisone non trovano specifica indicazione per le sinechie delle piccole labbra di una bambina. Una crema emolliente, che contrasti la secchezza delle mucose, se non ci sono sintomi né infezioni ricorrenti è più che sufficiente per controllare l'anomalia.   »

Influenza in gravidanza: è pericolosa?

Ci possono essere dei rischi, se l'influenza viene contratta nelle prime settimane di gravidanza, a causa della febbre. Nel secondo e nel terzo trimestre è improbabile che il bambino corra particolari pericoli. In generale, è sempre opportuno che una donna in attesa effettui la vaccinazione antiinfluenzale....  »

Massaggi anticellulite: si possono fare mentre si allatta?

I massaggi anticellulite possono essere effettuati tranquillamente durante l'allattamento, anche alla luce di una massima che tutte le neomamme dovrebbero fare propria: tutto quello che le fa sentire meglio si rifette positivamente sul bebè.   »

Fai la tua domanda agli specialisti