In vista del breath test ci si può lavare i denti?

Dottor Paolo Pantanella A cura di Dottor Paolo Pantanella Pubblicato il 14/05/2021 Aggiornato il 14/05/2021

L'impiego di spazzolino e dentifricio non interferiscono sul risultato dell'esame.

Una domanda di: Valentina
Devo fare il breath test per helicobacter ma il giorno prima dovrò andare dal dentista e so che per le misure anticovid prima della visita dovrò sciacquarmi la bocca con una soluzione antibatterica a base di clorexidina e acqua ossigenata. Questo può inficiare l’esame che avrò circa 30 ore dopo, causando un falso negativo? Inoltre, il giorno dell’esame so che devo stare a digiuno ma posso lavarmi i denti prima? E l’acqua la posso bere? Grazie.
Paolo Pantanella
Paolo Pantanella

Nessuna interazione con dentista, acqua e dentifricio. A partire da alcune ore prima dell’esame è opportuno evitare di fumare. La sera prima è consigliabile consumare una cena leggera. Come le avranno detto, da almeno 15 giorni deve essere terminata un’eventuale terapia antibiotica. Buon test.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Camera gestazionale piccola dopo la PMA

04/03/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Anche in una gravidanza avviata grazie a un percorso di procreazione medicalmente assistita è possibile che avvenga qualcosa che rallenta lo sviluppo dell'embrione, ma non è detto che quando accade tutto sia perduto.   »

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Fai la tua domanda agli specialisti