Incinta con il petting?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 19/11/2020 Aggiornato il 19/11/2020

Anche nel liquido pre-eiaculatorio possono essere presenti spermatozoi vitali, quindi anche in assenza di un rapporto completo con eiaculazione, almeno in linea teorica, potrebbe iniziare una gravidanza.

Una domanda di: Federica
Salve dottoressa, innanzitutto mi presento mi chiamo Federica e ho 18 anni. Praticamente il mio ultimo ciclo è stato il 13 di ottobre e intorno al 23/24 ottobre ho praticato petting con il mio ragazzo per la primissima volta e se non ricordo male lui si è toccato mentre fuoriusciva un liquido totalmente trasparente che penso sia liquido lubrificante perché da come so lo sperma si presenta biancastro. Comunque lui si è toccato e dopo subito è entrato dentro me con le dita. La mia domanda adesso è: aspettavo il ciclo il 12 novembre ma oggi ancora niente, c’è possibilità di essere incinta? Ho paura, aspetto una sua risposta. Grazie mille.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve Federica, l’ho fatta attendere per la risposta e mi scuso dato che immagino la sua grande ansia. Non so se nel frattempo le siano arrivate le mestruazioni o se, non vedendole arrivare, lei abbia eseguito un test di gravidanza. Ad ogni modo le posso dire che il liquido trasparente che ha notato sui genitali del suo ragazzo era liquido pre-eiaculatorio, ossia una secrezione che avviene già all’inizio del rapporto sessuale (quindi molto prima dell’eiaculazione o orgasmo), che può però già contenere spermatozoi vitali (ossia in grado di fecondare un ovulo e portare quindi ad una gravidanza).
Per questo solitamente si raccomanda di indossare il preservativo fin dalle prime fasi del rapporto sessuale, non solo per non dimenticarselo al momento giusto, ma anche per essere un po’ più certi di evitare una gravidanza.
Nelle ragazze giovani come lei, la fertilità di solito è al top, quindi anche le possibilità di concepimento in assenza di una protezione adeguata sono concrete.
Per questo, qualora non le fosse ancora arrivato il ciclo mestruale e non l’abbia già effettuato, il mio consiglio è quello di eseguire un test di gravidanza.
Mi tenga aggiornata se desidera, spero di averla aiutata, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fratello e sorella (solo da parte di madre) possono avere figli sani?

22/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

I figli di consanguinei hanno un alto rischio di nascere con anomalie genetiche e disturbi del neurosviluppo. Questa è la principale ragione per la quale nelle società organizzate sono vietate le unioni tra parenti stretti.   »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti