Incinta con un polipo endometriale

Dottoressa Elisa Valmori
A cura di Dottoressa Elisa Valmori
Pubblicato il 17/12/2018 Aggiornato il 15/01/2019

Non è automatico che un polipo crei problemi durante la gravidanza, tuttavia è possibile che questa eventualità imponga il congedo anticipato dal lavoro.

Una domanda di: Lucia
Buongiorno dottoressa finalmente ho il piacere di comunicarle che sono incinta: era più di un anno che ci provavo ma niente. Mi sono sottoposta a vari esami e alla fine esce fuori un polipo di 1,2cm (metto in allegato il referto): mi dissero che la causa era quella e che andava tolto, ma il caso ha voluto che in attesa dell’ intervento sia rimasta incinta. Ora la mia preoccupazione è che questo polipo in gravidanza cresca di più o possa dare problemi, se non addirittura l’aborto. Come mi devo comportare? Ovviamente non ancora faccio la prima visita perché l’ho appena scoperto. Grazie mille.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, innanzitutto congratulazioni e niente panico!
Nella vita non sempre si riesce ad organizzarsi come si vorrebbe e anche se lei stava facendo del suo meglio per prepararsi alla gravidanza, non ha fatto in tempo a rimuovere il polipo endometriale. É possibile che il suo ginecologo le consigli di stare a riposo dal lavoro anticipatamente oppure di assumere del progesterone ovuli vaginali per mantenere l’utero a riposo ed evitare che si contragga, con il rischio di andare incontro ad un aborto spontaneo precoce. In ogni caso, non è obbligatorio che il polipo endometriale causi problemi alla sua gravidanza! È possibile che si accresca di volume, per effetto dello stimolo ormonale, e che vada asportato dopo il parto per evitare irregolarità del ciclo mestruale (quali spotting o ciclo troppo abbondante). Solitamente i polipi sono formazioni di natura benigna ed è corretto rimuoverli tramite un esame chiamato isteroscopia, per poi effettuare l’esame istologico che ci conferma la loro natura. Questo esame non è praticabile in gravidanza. Occorre quindi avere pazienza e, se posso permettermi un piccolo consiglio, essere fiduciose che nonostante l’imprevisto del polipo “clandestino”, la gravidanza andrà comunque avanti per il meglio. Mi tenga aggiornata se desidera, le rinnovo le mie felicitazioni per la bella notizia e le ricordo di assumere acido folico come di certo starà già facendo.
Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.


Scrivi a: Elisa Valmori
Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimbo ostile allo svezzamento

Quando un bambino rifiuta con ostinazione le prime pappe e qualsiasi altro alimento diverso dal latte, occorre giocare d'astuzia (armandosi di infinta pazienza).   »

Bimba che di notte si sveglia spesso

I disturbi del sonno possono essere ben controllati con la pratica del co-sleepeeng, che consiste nel far dormire il bambino "accanto ai genitori", ma non nello stesso letto.   »

In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti