Infezione da HPV: è possibile una gravidanza?

Professor Matteo Bassetti A cura di Professor Matteo Bassetti Pubblicato il 12/08/2022 Aggiornato il 12/08/2022

In genere, è possibile dare inizio a una gravidanza e portarla a termine anche in caso di infezione da papilloma virus.

Una domanda di: Luca
Circa due anni fa, dopo l’interruzione della pillola anticoncezionale per la ricerca di una gravidanza, a mia moglie è stata diagnosticata un’infezione da HPV 16 con CIN2/3 e AIS. La cosa ci ha colto alla sprovvista sia poichè mia moglie ha avuto pochissimi partner, sia perchè si sottopone a controllo ginecologico e pap-test ogni anni dall’età di 18 anni e nulla era mai stato evidenziato. La notizia ed il successivo iter ospedaliero che ha previsto una prima conizzazione, poi il riscontro di una CIN1 con margini intaccati e una seconda conizzazione con margini finalmente indenni, ci hanno gettato nell’ansia più totale. In particolare ci facciamo mille domande che, ad oggi, non hanno trovato una risposta soddisfacente: è possibile che anche io contragga il virus oppure, dato che siamo insieme da ormai 10 anni è probabile l’abbia già contratto? Esiste un modo (es. esame del sangue) per verificare la presenza di anticorpi anti-HPV per me? Dopo la seconda LEEP, la colposcopia ha dato esito negativo, mentre l’HPV test è risultato ancora positivo. Quanto è ragionevole pensare durerà l’infezione? Ce ne libereremo mai? Qual è il rischio concreto per lei oppure per me di tumore oro-faringeo? E’ necessario sospendere i rapporti orali fino alla negativizzazione, oppure è possibile che abbiamo già gli anticorpi? In questo caso sarebbero efficaci? A lei è stata data la possibilità di effettuare il vaccino HPV che, sebbene non efficace al 100% avendo lei già contratto il virus, ci è stato detto utile a prevenire recidive. Dovrei farlo anche io? Nel caso in cui mi infetti, è possibile che io attacchi nuovamente a lei il virus, aggravando la situazione? In caso di gravidanza può dare problemi di aborto, difficoltà di impianto oppure malformazioni? Grazie e buona giornata.
Matteo Bassetti
Matteo Bassetti

L’infezione da HPV può manifestarsi anche dopo molti anni dal contagio, ma non viene in genere sviluppata dagli uomini. Comunque non è necessario effettuare esami. La vaccinazione è vero che può ridurre le recidive ed è disponibile anche per l’uomo. Non occorre astenersi dai rapporti sessuali. Non dovrebbero esserci problemi per una futura gravidanza. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che rifiuta la mamma

03/10/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non basta aver messo al mondo un bambino per diventare la figura di riferimento che predilige. Se sono altre persone a prendersene cura, non stupisce che le preferisca alla mamma.   »

Perdite di sangue nel primo trimestre: cosa può essere?

27/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una volta escluso, grazie all'ecografia, che il sanguinamento sia dovuto a un distacco o ad altre complicazioni, occorre capire se la causa potrebbe essere un'infezione.   »

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Fai la tua domanda agli specialisti