Infezione da Mycoplasma: può aver causato il distacco amniocoriale?

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 31/08/2021 Aggiornato il 31/08/2021

Durante la gravidanza è corretto curare eventuali infezioni a prescindere dalle conseguenze che potrebbero avere.

Una domanda di: Valentina
Salve dottoressa, sono alla 14 settimana+5 questa gravidanza diciamo che non è iniziata col piede giusto… Al 2 mese ho iniziato ad avere perdite rosate, diagnosi minaccia d’aborto ho iniziato a prendere ovuli progeffik.
Intanto in questi mesi la situazione sembrava andare meglio alla 12 settimana vengo ricoverata per perdite di sangue che in un giorno sparisce ho poi avuto delle perditine marroncine a casa… Nel frattempo ho fatto gli esami di prassi più tampone vaginale dove sono risultata positiva al Micoplasma hominis, ho fatto la cura con macladin, ovuli meclon e lavande per 7 giorni finita sabato mattina… Ieri mattina ho avuto un po’ di perdite, e da domenica avevo fitte al basso ventre, così il mio ginecologo ieri sera mi ha fatto andare per un controllo e si è visto un piccolo distacco della membrana, non mi ha detto di quanto, e che il bambino sta bene. Mi ha detto di stare a riposo e continuare col lentogest. Secondo lei il distacco si riassorberà o l’infezione farà più danni? P. S. Mi ha detto di rifare il tampone Micoplasma al 5° mese ma io sono in ansia posso farlo prima? Grazie se mi risponderà.

Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, probabilmente è il piccolo distacco che si vede adesso ad aver determinato le perdite di sangue che ha avuto nelle settimane passate, a mano a mano che il distacco si riassorbirà, le perdite si ridurranno fino a scomparire. Che la causa di tutto sia stata l’infezione da Mycoplasma è poco probabile. Per eventualmente controllare se l’infezione è passata deve comunque aspettare almeno dieci giorni dalla fine della terapia. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Assorbenti interni: li può usare una ragazzina di 11 anni?

16/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Sara De Carolis

Non ci sono controindicazioni mediche all'uso degli assorbenti interni fin dalla prima adolescenza. Va tenuto presente, però, che per applicarli correttamente la ragazzina deve imparare a conoscere bene la propria anatomia.   »

Bimbo di tre anni che dà testate e pizzicotti quando è contento

15/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Ci sono gesti che compie il bambino che è opportuno impedire: per farlo occorrono toni e atteggiamenti di affettuosa determinazione.   »

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Fai la tua domanda agli specialisti