Infezione da Parvovirus in gravidanza

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 20/12/2019 Aggiornato il 20/12/2019

In un terzo dei casi, un'infezione da Parvovirus che viene trasmessa dalla madre al feto non ha conseguenze.

Una domanda di: Valentina
Le scrivo per esporle l’attuale situazione della mia gestazione. Fino all’ecografia strutturale nessuna anomalia è stata riscontrata, mentre invece, durante uno screening ecografico effettuato alla 26a settimana è stato trovato un sottile film (2.4) di liquido da infiammazione attorno al cuore del bambino.
Ho subito effettuato lo screening infettivologico a seguito del quale le IGg del parvovirus b19 sono risultate positive (circa 44). Purtroppo non ho potuto appurare il momento storico in cui avrei contratto l’infezione, dal momento che l’avidity test per il parvovirus in Campania non viene più effettuato da nessun laboratorio né in ambito ospedaliero.
Le sarei grata se volesse esprimere un parere in merito circa eventuali approfondimenti ulteriori da poter effettuare ed eventuali danni che potrei provocare al bimbo.
Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, purtroppo l’infezione da Parvovirus, come praticamente tutte le altre infezioni, in gravidanza decorre spesso senza sintomi. L’unica cosa da fare a quest’epoca di gravidanza è il monitoraggio ecografico del benessere del bambino, tenendo presente che in un terzo dei casi l’infezione fetale si risolve spontaneamente. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

E’ gemellare la mia gravidanza?

29/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Per sapere se la gravidanza è gemellare nonché per capire se, eventualmente, è in evoluzione favorevole è necessario attendere che il tempo trascorra. Continuare a sottoporsi a controlli troppo presto non serve a ottenere risposte (ma ad aumentare l'ansia sì).   »

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti