Inizio gravidanza e niente sintomi: continuerà così?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 26/06/2019 Aggiornato il 26/06/2019

E' possibile che nel corso di una gravidanza iniziata senza nausea né altri segni di malessere compaiano piccoli disturbi.

Una domanda di: Jessica
Ho 34 anni e sono incinta da 4 settimane+6 giorni. Fno a ora non ho avuto nessun sintomo: volevo sapere se è possibile che incomincio ad averne
qualcuno o se posso pensare che la gravidanza continua così serena., visto che me la sto vivendo con tranquillità.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve cara mamma Jessica, non si preoccupi che prima del momento del parto…si accorgerà della gravidanza in essere!
Vedrà che, con il passare delle settimane, qualche sintomo fisico (bruciore di stomaco, mal di schiena, bisogno di urinare di notte…) o psichico (stanchezza, desiderio di essere coccolate, voglia di piangere…) ci sarà anche per lei.
Nel frattempo le auguro di trascorrere questi nove mesi e il parto serenamente come ora…vedrà che sarà una avventura magnifica.
Resto a disposizione per ulteriori dubbi se desidera, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Nonna che svaluta i genitori: che fare?

18/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non si possono tollerare gli atteggiamenti prevaricatori dei nonni (né di altri parenti che si occupano dei bambini): in caso contrario si espongono i figli a vari rischi.   »

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Svezzamento: quali regole seguire?

30/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

le linee guida relative allo svezzamento sono molto cambiate rispetto ad alcuni anni fa: oggi vi è molta più libertà d'azione, da usare però secondo i criteri dettati dal buon senso. Ma se si vuole andare "alla vecchia", nulla lo vieta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti