Irregolarità mestruale dopo il parto

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 07/07/2020 Aggiornato il 07/07/2020

Se, a otto mesi dal parto, dopo essere ritornate con regolarità, le mestruazioni tardano ad arrivare è opportuno fare un test di gravidanza.

Una domanda di: Francesca
Salve 8 mesi fa ho partorito, il ciclo mi è tornato quasi subito con regolarità ma questo mese le mestruazioni sono in ritardo di cinque giorni. Può capitare o devo preoccuparmi?!

Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora, prima di tutto deve effettuare un test di gravidanza: va bene quello che si esegue in casa sulle urine. Se il risultato fosse
negativo si può pensare a un’irregolarità mestruale legata, ipotizzo, all’allattamento. In realtà, lei non mi ha detto se sta ancora allattando, quindi la mia è solo una supposizione. Tenga comunque presente che una gravidanza può iniziare anche durante l’allattamento. In generale, le consiglio comunque di sottoporsi a un controllo ginecologico, per appurare che tutto sia a posto. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccinazione in bimba di 5 anni: ci sono pericoli se la mamma è incinta?

04/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Durante la gravidanza non ci sono rischi se si sottopone il primogenito alla vaccinazione contro difterite-tetano-pertosse-poliomielite.  »

A 9 mesi legumi sì o no?

03/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Chiara Boscaro

I legumi possono essere introdotti nell'alimentazione del bambino a partire dal sesto mese di vita, a patto che siano decorticati.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti