La “piaghetta” del collo dell’utero ostacola il concepimento?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 05/03/2021 Aggiornato il 08/03/2021

L'ectropion della cervice non ostacola la possibilità di dare inizio a una gravidanza.

Una domanda di: Miriam
Salve un’informazione. Ho 26 anni e ho sempre utilizzato la pillola anticoncezionale, a causa di una pieghetta all’utero ho dovuto interrompere
dopo anni di assunzione perché dovevo fare la bruciatura. Un paio di giorni prima della bruciatura (nel periodo di ovulazione 14 giorni prima del prossimo
ciclo) ho avuto un rapporto completo. Il ginecologo mi ha detto di non poter effettuare la bruciatura perché potrei essere incinta, perché dopo aver
assunto la pillola c’è più facilità nel concepimento, da precisare che è il mio terzo mese senza pillola. Ultimo ciclo 15 febbraio, rapporto completo 1
marzo. Dovevo avere la bruciatura il 3 marzo ma rimandata per aspettare ciclo. La mia domanda è la piaga ostacola il concepimento? Inoltre esame
pap-test effettuato negativo, ma ho un’infiammazione nell’utero del 40 per cento.
Resto in attesa di un riscontro. Grazie infinite.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
prima di tutto non credo che l’infiammazione di cui lei parla interessi l’utero, bensì la cervice, cioè il collo dell’utero dove ha sede la piaghetta. Specifico che il nome scientifico di quest’ultima è ectopia oppure ectropion (entrambi i termini significano estroflessione): si tratta della proliferazione verso l’esterno della cervice del suo tessuto di rivestimento interno, il cosiddetto epitelio cilindrico monostratificato. E’ un’eventualità molto comune, che in genere si evidenzia casualmente nel corso di un controllo ginecologico di routine. Il termine popolare piaghetta nasce dal fatto che i medici per alludere a questa anomalia parlano di lesione. Ma lesione in medicina è qualunque alterazione a carico dei tessuti, cioè non è solo una ferita o un’escoriazione. La piaghetta non ostacola la fertilità né diminuisce le probabilità di concepire quindi ha fatto molto bene il suo ginecologo a rimandare l’intervento perché in effetti potrebbe essere incinta, visto che ha avuto un rapporto non protetto proprio nel periodo dell’ovulazione e che lei è molto giovane, quindi nel pieno della sua fertilità. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fimosi dei maschietti: agire con cautela e cognizione di causa è d’obbligo!

04/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

Paradossalmente può essere la manovra che a volte si esegue per favorire lo scorrimento del prepuzio sopra il glande a ostacolare la risoluzione spontanea della fimosi, quindi a peggiorarla.  »

Menarca a 10 anni: è preoccupante?

03/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La prima mestruazione a 10 anni non è un fenomeno significativo dal punto di vista medico, mentre lo è il sovrappeso che probabilmente ne ha favorito la comparsa.   »

In ansia per quello che non mangerà alla scuola materna

31/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

All'asilo i bambini tendono ad accettare di buon grado pietanze che a casa respingono, per imitare i coetanei. L'ingresso in comunità sotto il profilo dell'alimentazione è spesso provvidenziale.   »

Fai la tua domanda agli specialisti