Lacuna placentare evidenziata dall’ecografia: ci si deve preoccupare?

A cura di Augusto Enrico Semprini Pubblicato il 30/11/2023 Aggiornato il 30/11/2023

Le lacune placentari sono piccole aree in cui il sangue che irrora la placenta circola più lentamente: quasi sempre non hanno alcun significato e non interferiscono sul buon andamento della gravidanza.

Una domanda di: Fagiolino
Volevo ringraziare i medici di questo splendido sito perché sono sempre molto disponibili e di una gentilezza ormai quasi introvabile in giro. Avevo fatto una domanda riguardante un distacco che mi era stato trovato al pronto soccorso di dimensioni 22 x 19! Sono andata ieri a fare l’ecografia della translucenza che per fortuna è andata bene: la mia bambina sembrava stare bene, il suo cuoricino batteva 158 bmp e tutto era al suo posto. Purtroppo però questa area è stata ovviamente ancora riscontrata e in una prima misurazione sembrava quasi poco poco più grande di sabato. Prima di dimettermi però il ginecologo mi ha voluta rivedere, mi ha fatto distendere, e sempre con una eco esterna ha voluto rivedere questa cosa che riprendendo le misure invece risultava essere 18 x 21. (Rispetto a 22×19 è migliorata o no? Perché da un lato sembra di sì ma dall’altro no). Tuttavia il ginecologo nel frattempo però ha detto che secondo lui non si tratta neanche di distacco ma di una lacuna placentare, di cui io in tutta onestà non avevo mai sentito parlare. È una cosa grave? A me è sembrato di capire che tra le due la meno peggio è proprio questa ma leggendo online mi sembra una cosa rara e insomma, non tanto bella. Le cose assurde capitano a me! Adesso sono ancora più in ansia e non so in cosa sperare. Sono a 12+5 (anche se ieri la mia bimba con un CRL di 58.8 mm corrispondeva a 12+2).

Augusto Enrico Semprini
Augusto Enrico Semprini

Cara Fagiolino,
l’immagine depone per una possibile lacuna placentare, non comporta nessun pericolo, potrebbe scomparire da sé per adesso attendiamo il prossimo controllo ecografico alla 16^ settimana, secondo me la gravidanza è in regolare evoluzione e dovrebbe godersi questa bella notizia senza nessuna ansia residua. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

PMA e perdite marrone dopo il transfer

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

In un terzo delle gravidanze iniziate grazie alla procreazione medicalmente assistita si manifestano perdite che però non hanno significato né valore prognostico.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti