Laringomalacia in un piccolissimo: c’è da aver paura?

Dottor Aldo Messina A cura di Dottor Aldo Messina Pubblicato il 02/12/2022 Aggiornato il 23/12/2022

In presenza di laringomalacia il lattante quando inspira emette un suono stridulo che può spaventare. Ma se il pediatra dice che non c'è da preoccuparsi significa che si è in presenza di una forma lieve, destinata a risolversi spontaneamente con la crescita.

Una domanda di: Maria Angela
Il mio bimbo ha 50 giorni e da un qualche settimana fa rumori strani mentre respira e ha delle rientranze anche nel pancino quando respira. Il pediatra ha detto che si tratta di stridore emesso dalla laringe, quindi laringomalacia. Mi ha detto di non preoccuparmi, ma io lo sono lo stesso. La laringomalacia puó essere pericolosa ? È pericolosa di notte? Quali sono le sue conseguenze? C’è da preoccuparsi o come dicono tutti tende a risolversi con la crescita ? A cosa bisogna stare attenti? Ci sono cose che vanno evitate? Puó portare a complicanze a livello respiratorio o sono due cose distinte? La prego mi chiarisca un po’ le idee e, se puó, mi tranquillizzi. Sono terrorizzata.
Aldo Messina
Aldo Messina

Gentile mamma, da quello che riferisce confermerei la diagnosi di stridore laringeo, un’alterazione benigna a risoluzione spontanea nei primi mesi. Non vedo motivo di preoccupazione, come le ha detto giustamente il suo pediatra non ve ne è rgione. Tuttavia, per stare più tranquilla, consulti un otorinolaringoiatra che le proporrà una laringoscopia (indagine che permette di visualizzare la laringe), grazie a cui potrà rassicurarla completamente. Ci tenga aggiornati, con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Perché si parla di polipo “sospetto”?

17/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Attraverso l'ecografia si può solo "sospettare" la presenza di un polipo all'interno dell'utero, ma per avere la certezza occorre effettuare altre indagini.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti