Latte vaccino di notte?

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 18/01/2021 Aggiornato il 18/01/2021

Il latte vaccino non dovrebbe essere introdotto prima dell'anno di vita compiuto e anche in questo caso è opportuno non eccedere con le quantità.

Una domanda di: Irene
Anna 11 mesi e mezzo è allattata al seno solo di notte. Di giorno mangia
tutto e di gusto ma la notte iniziamo con una poppata alle 10.30/11 e poi una seconda
intorno alle 2.00 e poi 5.30/6.0 del mattino. Vorrei smettere di allattare.
Posso introdurre un biberon di latte vaccino alla prima sveglia?

Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora,
se l’allattamento al seno avviene solo di notte e durante il giorno è già passata al latte artificiale, può introdurre lo stesso latte artificiale anche la sera per vedere di estinguere le richieste di seno notturne.
Normalmente il latte vaccino si può somministrare dai 12 mesi in poi, a patto che le quantità giornaliste non superino il mezzo litro per via di non eccedere con le proteine. Altrimenti utile proseguire con latti 3 detti anche di crescita.
Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che si sveglia piangendo: cosa può essere?

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

A fronte di un improvviso cambiamento nei ritmi del sonno è opportuno prima di tutto escludere la presenza di un disturbo fisico.   »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti