LEEP: dopo averla fatta è normale avere perdite di sangue scuro?

Chirurgo Filippo Murina A cura di Chirurgo Filippo Murina Pubblicato il 19/05/2023 Aggiornato il 19/05/2023

Dopo l'asportazione di cellule atipiche presenti sul collo dell'utero, mediante la tecnica definita con la sigla LEEP (Loop Electrosurgical Excision Procedure) la comparsa di perdite di sangue è considerata normale.

Una domanda di: Antonella
Ho fatto una LEEP (Loop Electrosurgical Excision Procedure) perché avevo un C3: dopo un mese ho ricevuto il risultato della biopsia, tutto ok, devo andare al controllo fra sei mesi. Però ho delle perdite di sangue scuro, sembra che stiano per arrivare le mestruazioni, che l’ultima volta ho avuto il 29 aprile fino a 4 maggio. Vorrei sapere se è un fenomeno normale, grazie.
Dottor Filippo Murina
Dottor Filippo Murina

Gentile Signora,
dopo una Leep, acronimo che identifica una procedura conservativa di asportazione delle lesioni precancerose del collo dell’utero, si forma una sorta di rivestimento cicatriziale, definito “escara”, che tende a staccarsi spontaneamente dopo un tempo variabile, in genere di 5-10 giorni, dando luogo a una perdita
di sangue più o meno rilevante. Tutto ciò è normale e fa parte del processo di guarigione della lesione. Diventa necessario recarsi nella sede di esecuzione del trattamento solo se la perdita ematica risulta essere molto copiosa, evenienza rara correlata alla presenza di piccole vene che rimangono leggermente aperte (beanti).
Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

PMA e perdite marrone dopo il transfer

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

In un terzo delle gravidanze iniziate grazie alla procreazione medicalmente assistita si manifestano perdite che però non hanno significato né valore prognostico.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti